Ravioli alla caprese

I ravioli alla caprese sono un primo piatto amatissimo della cucina campana, come resistere ad un buonissimo piatto di ravioli con un ripieno filante e saporito ? Io non riesco specialmente se sono fatti in casa. Ed è qui che ti voglio con le ultime parole famose: “Visto che ci vuole un sacco di tempo per prepararli, chi te lo fa fare se puoi comprare quelli già pronti” ? – Si, ma vuoi mettere la soddisfazione di gongolarti nel dire : questi li ho fatti io ? –  E poi non è mica vero che ci vuole un sacco di tempo ! Basta organizzarsi ! Segui la mia ricetta dei ravioli alla caprese e vedrai che spettacolo di bontà porterai in tavola, un primo piatto da applauso assicurato. 😉

Per preparare la classica sfoglia all’uovo la regola impone che su 100 grammi di farina ci andrebbe il 50/100 di uovo, un uovo pesa più o meno 50 grammi, quindi di solito si mette un uovo per 100 grammi di farina ma in questo caso, nella sfoglia dei ravioli alla caprese, le uova non ci vanno, si mette acqua calda e qualche cucchiaio di olio. Detto ciò, a scanso di equivoci aggiungo che nella mia versione la pasta sfoglia è all’uovo ma non la classica: preferisco preparare una pasta più leggera e metto soltanto 2 uova sostituendo le altre con semplice acqua. La sfoglia è più leggera ma è sostenuta e non si rischia che in cottura si possa sfaldare e comunque è buonissima lo stesso, prova i miei ravioli e poi fammi sapere, aspetto un tuo commento, anche se negativo. 😉

Leggi anche :

Maccaronara ricetta pasta fresca

Conchiglioni ripieni al ragù

Ravioli alla caprese
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Per la pasta

  • Farina 00 300 g
  • Farina di grano duro (rimacinata) 200 g
  • Uova (medie) 2
  • Acqua Mezzo bicchiere
  • Sale fino 10 g
  • Farina di grano duro (per la lavorazione) + q.b.

Per la farcia

  • Ricotta (per me di pecora) 200 g
  • Provola o mozzarella (per me Provola di Agerola) 300 g
  • Uova 1
  • Formaggio Grana grattugiato 50 g
  • Maggiorana fresca qualche foglia
  • Noce moscata 1 pizzico
  • Sale – Pepe 1 pizzico

Per il sugo

  • Conserva di pomodorini ( pelati o polpa di pomodoro) 400 g
  • cipolla 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Basilico Qualche foglia

Preparazione

  1.                                       Ravioli alla caprese

    Setacciate le farine sulla spianatoia, fate la fontana e versatevi le uova sbattute, un pizzico di sale e mezzo bicchiere di acqua tiepida. Cominciate ad amalgamare con una forchetta e inglobare la farina dal centro, quindi impastate energicamente per circa 10 minuti fino a che la pasta sarà diventata compatta e liscia. Una volta pronta, raccoglietela a panetto, copritela con una ciotola capovolta e lasciatela riposare per circa un’ora.

     

  2. Come preparare il ripieno dei ravioli alla caprese

    Tagliate la provola a pezzetti piccoli oppure con l’aiuto di un cutter frullatela grossolanamente. Unite la ricotta, l’uovo, 2 cucchiai di formaggio grattugiato, un pizzico di noce moscata, qualche fogliolina di maggiorana tagliuzzata con le mani, sale e pepe. Mescolate con cura gli ingredienti fino ad avere un composto omogeneo.

  3. Dividete la pasta in quattro pezzi e se avete la macchinetta nonna papera, ricavate da ognuno una striscia sottile. Se non avete la nonna papera procedete a stenderla con il mattarello. Disponete sulla pasta stesa, dei mucchietti di ripieno, senza esagerare con la quantità, un cucchiaino pieno è perfetto. I mucchietti vanno posizionati distanti circa 4 cm l’uno dall’altro. Passate un pennello bagnato con acqua, sulla pasta ai lati del ripieno, in questo modo la pasta si attaccherà subito. Quindi ripiegate il lembo di pasta libero su quello farcito e premete con le dita intorno al ripieno in modo da far uscire tutta l’aria e sigillare bene. Formate i ravioli ritagliandoli con la rotellina dentata e, via via che sono pronti, per maggior sicurezza premete la chiusura con i rebbi di una forchetta. Adagiate i ravioli su un canovaccio spolverato di farina. Procedete in questo modo fino ad esaurire tutto l’impasto e il ripieno preparato.

Come preparare il sugo

  1. In una padella abbastanza capiente versate un giro d’olio extravergine d’oliva e fate riscaldare quindi aggiungete la cipolla tritata e fatela appassire. A questo punto aggiungete la conserva di pomodorini, aggiustate di sale e fate cuocere per circa 15-20 minuti a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto e allungando con acqua o brodo se il sugo asciugasse troppo. Verso fine cottura aggiungete qualche foglia di basilico fresco, fuori stagione un pizzico di basilico secco.

  2. Ravioli alla caprese

    Cottura e condimento

    Al momento della cottura tuffate i ravioli in abbondante acqua bollente salata e lasciateli cuocere per pochi minuti. Vi consiglio di cuocerli in due volte, tanto ci mettono poco a cuocere, quando salgono a galla lasciateli cuocere ancora un minuto e poi prendeteli con una schiumarola e adagiateli direttamente nella padella con il sugo preparato. Ripetete la stessa cosa con gli altri ravioli rimasti.

    Quindi accendete il fuoco sotto alla padella e spadellate i vostri ravioli evitando di strapazzarli troppo per non romperli. Per ultimo aggiungete il formaggio grattugiato e qualche foglia di basilico, un’ultima spadellata e portate subito in tavola.

Note

Se ti fa piacere seguimi anche sui Social su Facebook  QUI → su Twitter  su  → Google+  su → Pinterest e su → Instagram 

…GRAZIE

Precedente Patate pasticciate con pancetta e mozzarella Successivo Cassatelle di carnevale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.