Pizza di scarola con olive e baccalà

Pizza di scarola con olive e baccalà

Esistono molte varianti di questa ricetta: la più comune prevede che la pizza venga farcita con un ripieno a base di scarola, cotta in padella insieme ad acciughe, pinoli, uva passa, capperi e olive. Il sapore amarognolo della scarola e il gusto deciso di acciughe, capperi e olive si sposano molto bene con il gusto più più dolce dei pinoli e dell’ uva passa, rendendo questa pizza un ottimo finger food, rustico e saporito.

Invece la pizza di scarola che vi consiglio oggi ha un ingrediente in più che le conferisce un gusto nuovo, se vi è avanzato del baccalà fritto ripulitelo da pelle ed eventuali lische, riducetelo a pezzetti piccoli e utilizzatelo come farcia, se invece ne avete crudo procedete come descritto in ricetta.

 

img_8268

 

 

Pizza di scarola con olive e baccalà

Ingredienti per l’impasto per una teglia di ∅ 24-26 cm

  • 300 grammi di farina 00
  • 300 grammi di farina manitoba
  • circa 300 grammi di acqua
  • 10 grammi di lievito di birra fresco
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 10 grammi di sale

Ingredienti per il ripieno

  • 2 cespi di scarola (circa un chilo)
  • 200 grammi di baccalà dissalato
  • 100 g di olive verdi e nere
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di capperi dissalati
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 1 manciata di gherigli di noci
  • 3-4 filetti di alici dissalate
  • 2 spicchi di aglio
  • sale-pepe q.b.
  • olio extravergine di oliva q.b.

 

picmonkey-collage

 

 

Come preparare la pizza di scarola con olive e baccalà

In una ciotola o su un piano di lavoro,  mescoliamo le due farine e impastiamo aiutandoci con l’acqua in cui abbiamo sciolto il lievito, aggiungiamo l’olio e per ultimo il sale,  impastiamo il tutto fino ad ottenere un panetto morbido. Lo riponiamo in una ciotola unta con olio e mettiamo a lievitare nella parte meno fredda del frigo per circa 12 ore.
Mondare e lavare la scarola.
Nel frattempo, mettere in ammollo l’uvetta.
In una padella ampia e dal fondo spesso, rosolare l’aglio con un giro d’olio e i filetti di alici, quindi unire la scarola.
Unire anche le olive snocciolate, i capperi, i gherigli di noci, i pinoli e l’uva passa scolata dall’acqua di ammollo.
Stufare la scarola a fuoco dolce mescolando di tanto in tanto finché sarà cotta e l’acqua si è del tutto asciugata.
Regolare di sale e pepe a piacere e spegnere. Infarinare e friggere il baccalà in una padella con poco olio, deve fare la crosticina dorata. Quindi pulitelo dalle lische e dalla crosta e riducetelo a scaglie piccole.
Stendere l’impasto lievitato e formare due dischi, uno più grande e uno più piccolo.
Rivestire con il disco più grande una tortiera di 24-26 centimetri di diametro.
Farcire con il ripieno di scarola e con il baccalà (freddo) e chiudere con l’altro disco di pasta.
Lasciar lievitare per un’altra ora quindi spennellare la superficie con olio e cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti.

 

img_8255

 

Pizza di scarola con oliva e baccalà

 

pizza di scarola con olive e baccalà

Ti va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette che pubblico?

Allora clicca  → QUI e metti MI PIACE…

Seguimi anche

su → Twitter

su  → Google+

e su Pinterest

 

…GRAZIE

 

CIAOOOOOOOOO  !!!!!

 
Precedente Crema di mascarpone al limoncello - Ricetta con uova pastorizzate Successivo Come riciclare il cibo avanzato

Lascia un commento