Pizza con porchetta e scarola

Oggi più che una ricetta vera e propria vi lascio un’idea per una pizza dal gusto speciale, una pizza con porchetta e scarola; vi invito a provarla, merita davvero. Vi ricordate lo strudel preparato con il licoli ? Anche questa pizza è fatta con quello, l’ho rinfrescato 2 volte e poi ho preparato l’impasto per pizza come di consueto. L’ho lasciato a temperatura ambiente per circa un paio d’ore e poi lasciato lievitare nella parte bassa del frigo, naturalmente ben coperto con pellicola trasparente, non solo per una questione di igiene, ma anche perché, altrimenti la superficie si secca. Ho diviso la pasta in due parti e l’ho stesa nelle teglie leggermente oliate. Avevo finito la carta forno e ho dovuto mettere l’olio altrimenti non è necessario e se si stende direttamente sulla carta si fa prima. Dicevo ho fatto una pizza margherita e questa con mozzarella di bufala, melanzane, porchetta e scarola, il tutto condito con olio al peperoncino. Per farla breve i commenti dei miei sono stati questi :

Perché hai fatto la margherita ? E’ più buona la pizza con porchetta e scarola 😉

 

Pizza e fantasia

Pizza con porchetta e scarola

Ingredienti per l’impasto di pizza:

  • 500 g di farina 0
  • 200 g di lievito madre (licoli)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • Acqua q b

ingredienti per la farcitura:

  • 1 mozzarella di bufala
  • 150 g di porchetta
  • 1 melanzana tagliata a cubetti e fritta
  • 1 cespo di scarola (solo la parte bianca interna lavata e tagliuzzata)
  • Olio extravergine al peperoncino
  • Sale qb

Procedimento Pizza con porchetta e scarola

Ho steso la pasta e l’ho irrorata con olio al peperoncino, non ho messo pomodoro (faceva troppo freddo per scendere in cantina :D). L’ho infornata con il forno già caldo al massimo della temperatura. Dopo 15 minuti l’ho completata con la mozzarella, la porchetta e le melanzane, ho abbassato la temperatura a 180° e l’ho rimessa in forno per altri 10 minuti.

Le melanzane le avevo nel congelatore; a settembre mi preparo la scorta, lo so che le melanzane al mercato si trovano tutto l’anno ma queste sono dell’orto di mamma ! 😉 Le taglio a tocchetti, senza sbucciarle e le lascio in acqua e sale per una decina di minuti. Quindi le sgocciolo bene, le asciugo e le metto in forno con un filino d’olio. Le lascio cuocere per una quindicina di minuti, e quando sono fredde le congelo in piccole porzioni. Sono comode, quando ho voglia di una pasta alla norma o di una pennetta alla siciliana o perché no, di una bella melanzana a funghetto ce l’ho già pronte e le metto nel sugo ancora congelate. Quando mi servono per la pizza invece le lascio prima scongelare.

Tornando alla pizza, quando la mozzarella incomincia a filare la tiro fuori e ci metto la scarola, solo l’interno bianco precedentemente tagliuzzato e condito con sale e olio al peperoncino. Poi senza perdere tempo, perché la pizza si mangia calda calda, gnam gnam ….buon appetito 😀

Pizza porchetta e scarola

Seguimi anche sui Social
Facebook → Twitter   → Pinterest   → Instagram

Torna alla home

Precedente Mafaldine con farina di castagne e cacao al sugo di gorgonzola e speck Successivo Paccheri di Gragnano ripieni di mozzarella e ricotta di bufala

5 commenti su “Pizza con porchetta e scarola

  1. Ha ha ha ma hanno ragione Chiara! Che ci fai con la margherita con una pizza così ricca e soprattutto così gustosa? E’ una rivisitazione dell’ortolana, per dire! Mi piace moltissimo! Proverò 😀 un abbraccio carissima :-*

  2. che brava chiara!!! a me invece non dà dei bei risultati questo lievito madre…spero che fra un mese circa di vederne qualcuno!! che buona questa pizza!!! ciao un bacione!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.