Pasta alla carbonara di asparagi

Pasta alla carbonara di asparagi

La pasta alla carbonara di asparagi è un primo piatto di stagione realizzato con gli ingredienti di base della classica pasta alla carbonara e arricchito da un bel mazzetto di asparagine selvatiche che ho raccolto con le mie manine. Naturalmente in mancanza di asparagi selvatici si può preparare un’ottima pasta utilizzando gli asparagi coltivati. Quindi non avete scuse, provatelo anche voi e fatemi sapere ! 😉

Pasta in carbonara di asparagi

Pasta alla carbonara di asparagi

Ingredienti per 4 porzioni

  • 320 grammi di pasta a piacere ma vi consiglio spaghetti, bucatini o linguine
  • 150 grammi di guanciale tagliato a cubetti
  • 200 grammi di asparagi selvatici
  • 4 uova
  • 60 grammi di pecorino romano grattugiato
  • vino bianco secco q b
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • sale-pepe

 

Procedimento Pasta alla carbonara di asparagi

In una padella antiaderente fate scaldare l’olio con lo spicchio di aglio, quando l’aglio inizia a sfrigolare toglietelo e aggiungete il guanciale tagliato a cubetti. Appena il guanciale è ben rosolato toglietelo dalla padella e mettetelo da parte. Lasciate l’olio nella padella ed aggiungete gli asparagi tagliati a pezzetti, tenendo da parte le punte. Fate cuocere gli asparagi aggiungendo mezzo bicchiere di acqua calda o brodo vegetale. Dopo 10 minuti aggiungete anche le punte e di nuovo il guanciale ed aggiustate di sale. A questo punto sfumate con il vino bianco e fate evaporare alzando la fiamma.

Intanto da parte avrete fatto cuocere la pasta in abbondante acqua salata a piacimento, controllate la cottura e scolatela al dente, tenendo un po’ di acqua di cottura.

Terminate la cottura della pasta in padella con gli asparagi ed il guanciale aggiungendo l’acqua via via che si asciuga, in questo modo la pasta prenderà tutti i sapori. Quando gli spaghetti saranno cotti spegnete il fuoco e amalgamatevi le uova precedentemente sbattute insieme a formaggio, sale e pepe.

Mescolate bene in modo che si crei una cremina, il calore della pasta dovrebbe bastare a coagulare l’uovo, se non bastasse potete mettere la padella di nuovo sul fuoco per qualche secondo ma fate in modo che le uova non si rapprendano troppo.
A piacere potete aggiungere altro pecorino grattugiato e un’altro pizzico di pepe.
Servite il piatto caldo.

 

Consiglio: Se non gradite il pecorino potete sostituirlo con Parmigiano oppure mettete metà dose di pecorino e metà Parmigiano. Per alleggerire la ricetta potete sostituire il guanciale con la pancetta facendola saltare in una padella antiaderente senza aggiungere olio.

 

Se vuoi seguirmi su Facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette basta mettere “MI PIACE” → QUI

Seguimi anche su → Twitter  su  → Google+ e su Pinterest

…GRAZIE….TI ASPETTO 😉

Precedente Barchette con mousse di mortadella ai profumi della Costiera Successivo Torta di verdure - ricetta vegetariana

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.