Mattonella gelato ai pavesini

La mattonella gelato ai pavesini preparata senza gelatiera è un dessert fresco e goloso, che si prepara molto facilmente e con pochi semplici passaggi, compresa la pastorizzazione delle uova.
Dentro una guscio di pavesini leggermente imbevuti nel latte si nasconde un cuore cremoso di gelato doppio gusto, al caffè e cacao, una vera delizia.
Una ricetta semplicissima ma al tempo stesso deliziosa, provatela subito, vi assicuro che non vi deluderà ! 😉

Prova anche :

Torta gelato al cioccolato e caffé

Mattonella gelato ai pavesini
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10-12
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • Panna vegetale (zuccherata) 500 g
  • Uova bio (fresche) 3
  • Zucchero 100 g
  • Pavesini (circa) 200 g
  • Cacao amaro in polvere 2-3 cucchiai
  • Latte macchiato al caffè (Monouso) 1 bicchiere
  • Caffè (ristretto) 1 tazza da caffè
  • Caffè solubile (facoltativo) 1 cucchiaino

Preparazione

Come pastorizzare le uova

  1. Per iniziare la preparazione della mattonella gelato ai pavesini dovete partire dalle uova che andranno pastorizzate. Quindi procedete in questo modo: In un pentolino mettete 30 grammi di acqua e 50 di zucchero e portare ad ebollizione. Se avete il termometro controllate che raggiunga la temperatura di 121°C  altrimenti fate bollire per qualche secondo ma attenzione a non far caramellare lo zucchero. Nel frattempo che lo sciroppo raggiunga la temperatura sgusciate le uova in una ciotola capiente (aumenteranno molto di volume) aggiungete i rimanenti 50 grammi di zucchero e lavoratele fino ad incorporare lo zucchero ma senza montarle del tutto.

  2. Quando lo sciroppo è pronto, continuate a montare le uova e con le fruste in movimento versate lo sciroppo a filo, sul bordo della ciotola. Continuate a montare fino a che le uova saranno ben montate e tiepide. Se usate uno sbattitore elettrico potrebbe surriscaldarsi, quindi per accelerare i tempi di raffreddamento mettete la ciotola in un’altra ciotola più grande che contenga acqua e ghiaccio e continuate a montare il composto finché sarà tiepido. Quindi riponetelo in frigo.

  3. Montare la panna

    A questo punto montate la panna, per un risultato perfetto è consigliabile tenere anche la ciotola e le fruste in frigo per almeno 30 minuti.

    Quando la panna è montata potete unirla alle uova pastorizzate, mi raccomando, fatelo con movimenti delicati dal basso verso l’alto, altrimenti il composto si smonta.

     

  4. Quando avrete ottenuto una crema omogenea dividetela in due parti uguali. In una aggiungerete il cacao amaro setacciato e nell’altra una tazzina di caffè ristretto. Se volete sentire di più l’aroma di caffè vi sconsiglio di aggiungerne di più, potreste rischiare di diluire troppo la crema. In alternativa è consigliabile sciogliere un cucchiaino di caffè solubile nella tazzina di caffè bollente, aspettare che sia freddo e poi aggiungerlo alla crema.

    Amalgamate per bene i due composti e riponete subito le due creme in frigo.

Rivestire lo stampo con i biscotti

  1. A questo punto passate alla preparazione dello stampo. Potete scegliere di rivestire lo stampo con pellicola per alimenti (io non la metto e vi assicuro che il dolce si sforma senza problemi) oppure passare direttamente a posizionare i biscotti sul fondo e lungo i bordi. Bagnateli velocemente nel latte e sistemateli nello stampo.

     

  2. Ora versate prima tutta la crema al cacao e livellatela con l’aiuto di una spatola; La mettiamo prima perché la crema al cacao è più densa dell’altra che con l’aggiunta di caffè risulta leggermente più morbida. Prima di proseguire mettete lo stampo in congelatore, bastano 10 minuti, in questo modo quando verserete la crema al caffè non ci sarà il rischio che questa affondi.

    Quindi messa la seconda crema, livellatela per bene e fate l’ultimo strato con altri pavesini imbevuti nel latte.

  3. La vostra mattonella gelato è pronta, non vi resta che coprire lo stampo con pellicola e riporlo in congelatore per 2-3 ore.

    Al momento di servire il dolce capovolgetelo su un vassoio e tenetelo una mezz’oretta a temperatura ambiente. Quindi servite il vostro gelato tagliato a fette.

Note

La mattonella gelato ai pavesini si può conservare in freezer per un mese al massimo.

Lasciatela fuori dal freezer una decina di minuti prima di servire. Se è rimasta in freezer da più giorni, potrebbe volerci qualche minuto in più per farla ammorbidire e tagliarla agevolmente.

Precedente Risotto alle ortiche con salsiccia e stracchino Successivo Gnocchi ricette facili - Raccolta imperdibile

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.