Lasagne asparagi e piselli ∼ ricetta light

Lasagne asparagi e piselli

Oggi la cucina di Profumo di glicine consiglia lasagne asparagi e piselli.

Da quando è iniziata la stagione degli asparagi andiamo spesso a cercarli nei boschi poco distanti dal mio paesello. Non ne troviamo a chili ma un bel mazzettino di asparagi selvatici a casa lo portiamo sempre. Forse non ne varrebbe la pena ma che ci posso fare, mi piace e mi rilassa, poi mettici pure che amo creare piatti sempre diversi 😉 Infatti con il mazzetto trovato ieri ho deciso di preparare una bella teglia di lasagne asparagi e piselli. Ho deciso di prepararle in bianco con una besciamella-vellutata senza latte e senza burro, ma nonostante i vari “senza” è venuta veramente gustosa, volete portare in tavola una lasagna in una veste nuova e ricca di gusto? Allora seguitemi in cucina, vi racconterò come ho fatto io ! 😉

 

Lasagne con asparagi e piselli

 

Ingredienti lasagne asparagi e piselli per 4-5 persone

  • 250 g di lasagne precotte
  • 400 g di asparagi selvatici o coltivati
  • 400 g di piselli già sgranati
  • 150 g di prosciutto cotto
  • 50 g di formaggio grattugiato (Grana o Parmigiano)
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale q b

Per la besciamella

  • 1/2 litro di acqua di cottura degli asparagi e piselli
  • 40 ml di olio extravergine
  • 40 g di farina 00
  • noce moscata q b
  • sale q b

 

Come preparare le lasagne asparagi e piselli

Sbollentate i gambi degli asparagi in acqua salata con la metà dei piselli, bastano pochi minuti, devono rimanere sodi e croccanti, quindi scolateli e mettete da parte l’acqua di cottura.
Invece i piselli messi da parte si mettono in una padella insieme alle punte degli asparagi e si fanno cuocere con due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio schiacciato. Aggiungete un mestolo di brodo e fateli andare finché saranno teneri ma anche questi ancora al dente.

Preparate la besciamella: Mettete l’olio in un pentolino, fatelo riscaldare a fuoco dolce e aggiungete la farina setacciata facendo cuocere il tutto per qualche minuto mescolando continuamente con una frusta finché non otterrete un composto cremoso e senza grumi. A questo punto allontanate il pentolino dal fuoco e aggiungete il brodo caldo, mescolate e rimettete sul fuoco, aggiustate di sale e aggiungete noce moscata a piacere. Fate cuocere la besciamella, sempre a fuoco dolce, per una decina di minuti, ma ricordatevi di non farla addensare troppo. Alla fine aggiungete gli asparagi e i piselli sbollentati e frullate il tutto con un mixer ad immersione, creando una cremina fluida.

Come assemblare le lasagne asparagi e piselli

A questo punto tutto è pronto per comporre le lasagne: prendete una teglia da forno (la mia misura 23×32 cm), spennellate il fondo con olio di oliva, poi spalmate un mestolo di besciamella e distribuite le sfoglie di pasta nel senso verticale, distribuite una parte delle verdure, un cucchiaio di formaggio grattugiato e prosciutto cotto. Procedete nuovamente ponendo un altro strato di pasta, (questa volta nel senso contrario) e procedete alternando gli ingredienti fino ad esaurirli. Terminate con uno strato di lasagne, besciamella, formaggio grattugiato e un pizzico di pepe se gradito. Coprite la teglia con carta alluminio e cuocete in forno preriscaldato a 180°C. per circa 30 minuti. Cinque minuti prima del termine scoprite la teglia e terminate la cottura.

A cottura ultimata, sfornate le vostre lasagne con asparagi e piselli, lasciatele riposare 5 minuti e poi portatele in tavola.

 

Lasagne con asparagi e piselli

 

 

Lasagne asparagi e piselli

 

Potete conservare le lasagne asparagi e piselli già cotte, in frigorifero, coperte con pellicola trasparente o in un contenitore ermetico per un massimo di 2 giorni.

Le lasagne asparagi e piselli si possono preparare il giorno prima, mantenere in frigorifero coperte con pellicola per alimenti e cuocere il giorno dopo.

 

Lasagne light con asparagi e piselli

 

NOTE: In questo caso ho usato lasagne precotte, quindi non ho dovuto sbollentarle, se invece usate quelle di pasta secca di grano duro oppure preparate le sfoglie in casa dovrete prima sbollentarle, quelle fresche per qualche minuto, per quelle secche, invece attenetevi ai tempi di cottura indicati sulla confezione. In entrambi i casi la cottura in forno potrebbe essere più breve e non c’è neanche bisogno di coprire la teglia con carta alluminio.

 

 

Se hai provato a realizzare questa ricetta aggiungi un tuo parere, se invece preferisci un consiglio prima di realizzarla scrivimi per qualsiasi dubbio, risponderò il prima possibile 😉

 

Se ti fa piacere seguimi anche su Facebook su Twitter  su  → Google+ e su Pinterest

Grazie…Ti aspetto ! 😉

 

Precedente Tortine alle fragole Successivo Peperoni ripieni carne e scamorza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.