La pizza montanara – irresistibile bontà

Pizza montanara

La pizza fritta della tradizione gastronomica napoletana viene condita e diventa ” pizza montanara 

Vi ricordate la bellissima Sofia Loren nel film ” L’oro di Napoli ” ? Quando lei grida: “weeeeeee scialaaat, venit a faà a marennn (merenda)..mangiate oggi e pagate fra otto giorniiii !!!

La “marenn ” in questione era la pizza fritta semplice ! 😀

In questa variante, invece, la pizza fritta si arricchisce con ricotta e sugo di salsiccia, una vera bontà, non perdete la ricetta ! 😉

Prova anche :

Pizza fritta pomodorini e cozze

Calzoni ripieni melanzane e provola filante

Se le mie ricette ti piacciono e non vuoi perdere nessuna novità seguimi anche su → Facebook

su → Twitter  su  → Google+  su Pinterest  e su → Instagram

Pizza montanara

Pizza montanara

Ingredienti per l’impasto

  •  500 grammi di farina 0 o 00 + quanto basta per la spianatoia
  • 150 g di lievito madre o 7 grammi di lievito di birra fresco
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 2 cucchiai di olio evo
  • acqua tiepida q b (circa 300 grammi)

 

Ingredienti per il condimento

  • 100 g di ricotta salata
  • sugo di pomodoro alla salsiccia
  • 2 cucchiai di pecorino grattugiato

 

Ingredienti per il sugo

  • 300 g di passata di pomodoro
  • 2 salsicce di suino
  • cipolla q b
  • olio evo q b
  • sale – pepe q b
  • origano q b
  • basilico fresco

Olio di semi di arachidi per friggere

 

Come preparare la pizza montanara

Preparare il lievitino mettendo il lievito madre (o il lievito di birra) in una scodella e scioglierlo con acqua leggermente tiepida, aggiungere 2 cucchiai di farina e mescolare bene, far lievitare per 30 minuti in un luogo caldo.

Mettete, sulla spianatoia o in una ciotola grande, il resto della farina a fontana e ponete nel mezzo il lievitino.

Quindi fate sciogliere il sale fino in un bicchiere di acqua, aggiungete anche l’olio e versatela al centro della fontana.

Lavorate con forza la pasta per una decina di minuti aggiungendo via via altra acqua. La quantità di acqua non può essere mai precisa poiché dipende dalla più o meno umidità della farina quindi regolatevi aggiungendone poca per volta.

Quando l’impasto avrà raggiunto la giusta elasticità trasferitelo su una spianatoia, lavoratelo ancora qualche minuto e terminate dandogli un paio di pieghe. Formate un panetto e mettetelo in una ciotola oliata, fateci un taglio a croce che aiuterà la lievitazione e copritelo con pellicola trasparente.

Riponete l’impasto in un luogo caldo, per esempio in  forno tiepido, se avete fretta, altrimenti mettetelo in frigo e fate lievitare lentamente per almeno 12 ore.

Come preparare il sugo

Preparate il sugo con la salsiccia spellata e sgranata facendola rosolare dolcemente con un filo d’olio insieme alla cipolla tritata. Aggiungete la passata e il basilico e aggiustate di sale ma attenzione, mettetene poco se sulla pizza metterete la ricotta salata. Fate cuocere il sugo per 15- 20 minuti e spegnete.

A lievitazione avvenuta sgonfiate il panetto e dividetelo in tante pagnotte, per la misura regolatevi in base alla grandezza della vostra teglia, coprite le pagnotte e fate lievitare ancora per circa 2 ore.

A questo punto allargate ogni pagnotta con le mani formando una pizza tonda e friggetela in abbondante olio di semi.

Quando la pizza appare dorata al punto giusto prelevatela con un mestolo forato e fate asciugare l’unto in eccesso su carta assorbente.

Guarnitela con un cucchiaio di sugo su cui distribuirete fiocchetti di ricotta, uno spolvero di formaggio grattugiato e un pizzico di pepe e origano.

Servite la pizza montanara calda e ascoltate il mio consiglio, lasciate stare forchetta e coltello, questa pizza va piegata a metà e gustata morso dopo morso ! 😉

Variante 1: Al posto della salsiccia, nel sugo potete mettere i ciccioli di strutto.

Variante 2: Sostituire la ricotta salata con ricotta fresca o mozzarella.

 

 

Le immagini e i testi pubblicati in questo sito sono di proprietà esclusiva di Chiara Nappi autrice del blog Profumo di Glicine e sono protetti dalla legge sul diritto d’autore n. 633/1941 e successive modifiche.
NON autorizzo la pubblicazione dei testi, delle ricette e delle foto in alcun spazio della rete che siano forum o altro senza preventiva richiesta.

 

 

 

 

Precedente Pasta in crema di spinaci - ricetta primi piatti semplici Successivo Patate croccanti al rosmarino

3 commenti su “La pizza montanara – irresistibile bontà

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.