Frittelle con fiori di acacia – ricetta con pasta madre

Frittelle con fiori di acacia

Avete mai mangiato le frittelle con fiori di acacia ? Sono veramente sfiziose ed una tira l’altra….ve le consiglio !!

Questo è il periodo giusto preparare le frittelle di acacia ; La robinia è un pianta venuta dall’America e la si nota in questo periodo lungo le strade di campagna perché è nel pieno della fioritura. Dai suoi rami pendono grappoli di fiori bianchi profumatissimi. Non avrete quindi grossi problemi a procurarvi i suoi bei grappoli bianchi da friggere in pastella.  Vi raccomando di raccoglierli lontano dalle strade dove passano le macchine.

Una volta a casa verificate che non ci siano insetti all’interno, ad esempio le formiche, lavarli molto delicatamente e asciugarli stesi su di un canovaccio in modo da non rovinarli. Se non sono utilizzati subito vanno conservati in frigo, in un contenitore chiuso ermeticamente. Qualcuno suggerisce anche di evitare di lavare i fiori freschi perché non perdano il loro profumo. Io una sciacquata veloce gliela faccio, non si sa mai !!!

I fiori di robinia si possono preparare in tantissimi modi, ci si può fare il gelato, si fanno in pastella sia dolce che salata e fritti in olio profondo o come in questa ricetta: con la classica pasta cresciuta napoletana, frittelle di pasta cresciuta con pasta madre. Farle è molto semplice, se non avete il lievito madre potete usare il lievito di birra in panetto oppure il lievito di birra secco in bustine.

 

Frittelle con fiori di robinia

 

 

Frittelle con fiori di acacia – ricetta con pasta madre

Ingredienti

  • 400 g di farina 00
  • 100 g di lievito madre o 10 g di lievito di birra
  • acqua tiepida q b
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • fiori di acacia o robinia
  • olio di semi per friggere
  • sale q b

Preparazione frittelle con fiori di acacia

Laviamo i fiori e li mettiamo su un canovaccio pulito, li tamponiamo leggermente per assorbire quanta più acqua possibile. Ora non ci resta che separare tutti i fiorellini dallo stelo controllando anche che non ci siano insetti.

Sciogliamo, in una ciotola, il lievito madre con un bicchiere di acqua tiepida, aggiungiamo lo zucchero per aiutare la lievitazione, un pizzico di sale, la farina ed ancora acqua tiepida, un poco alla volta, fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido. Aggiungiamo in ultimo i fiorellini, ora mescoliamo ancora ma delicatamente, copriamo e lasciamo lievitare fino al raddoppio di volume.

Facciamo scaldare in una padella l’olio, quindi con l’aiuto di un cucchiaio bagnato nell’olio, prendiamo un po’ d’impasto e lo lasciamo cadere nell’olio ben caldo. Per rendere la cottura uniforme, dovete stare attenti a fare tutte le frittelle più o meno della stessa grandezza.

Appena appaiono dorate le preleviamo con un mestolo forato e le riponiamo sulla carta assorbente, in modo che perdano l’unto in eccesso. Le spolveriamo con un pizzico di sale e le gustiamo calde calde.
Frittelle con fiori di robinia

 

 

 

 

Frittelle con fiori di robinia

Se ti va di diventare fan della mia pagina su facebook ed essere così sempre aggiornato sulle nuove ricette clicca QUI e metti MI PIACE…

Seguimi anche su → Twitter  su  → Google+ e su Pinterest

Ti aspetto…GRAZIE 😉

Precedente Tiramisù al babà Successivo Polpette di cicoria di campo e salsiccia in crema di ceci

6 commenti su “Frittelle con fiori di acacia – ricetta con pasta madre

  1. Andando al lavoro passo sotto le robinie e il profumo, dolcissimo, stordisce. Dovrò cercare un posto più riparato per raccoglierle, grazie per questa bellissima ricetta!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.