Come conservare funghi chiodini al naturale

Come conservare funghi chiodini al naturale – ricetta della nonna…conservazione armillaria mellea – come pulire e conservare i funghi chiodini.. ricetta.. procedimento – Blog Profumo di Glicine

 

_DSC1318

 

 

Come conservare funghi chiodini al naturale

Oggi vediamo insieme come conservare funghi chiodini al naturale.

La prima cosa da fare dopo avere raccolto o comprato i funghi chiodini è quella di dedicarsi alla pulizia e lavaggio che richiede un pochino di pazienza: i funghi chiodini, crescono soprattutto sul marciume radicale quindi tra i loro gambi ci può essere molto terriccio, foglie, muschio, non ché insetti.

Quindi bisogna scuoterli per far cadere una buona parte di terriccio, poi procedere staccando i funghi dal cespo e con un coltello affilato eliminare la parte di gambo dura e coriacea.

Lavarli molto bene cambiando l’acqua molte volte.

Portate a bollore in una pentola abbondante acqua e calatevi i funghi, alla ripresa del bollore fateli cuocere per circa 3-4 minuti, togliendo con un mestolo la schiuma che si forma al centro.
Trascorso questo tempo, scolateli e sistemateli nei vasetti sterilizzati senza pigiarli eccessivamente.
Fate bollire altra acqua, dovete misurarla ed aggiungere 10 g di sale per ogni litro, quindi versate l’acqua nei vasetti e tappate.
Procedete alla sterilizzazione:Trasferite i barattoli in una pentola e copriteli con acqua calda.

Fateli bollire per circa 30 minuti, quindi spegnete e lasciate raffreddare.
Soltanto quando l’acqua sarà ben fredda, potete toglierli e asciugarli, quindi mettete l’etichetta con la data e conservate in un luogo fresco e al buio.

Prova anche:

Cestini di polenta con funghi e salsiccia

Scaloppine di pollo funghi e provola

Spaghetti con funghi chiodini e pomodorini

 

DSCN0751

 

Se le mie ricette ti piacciono e non vuoi perdere nessuna novità seguimi anche su → Facebook

su → Twitter  su  → Google+  su Pinterest  e su → Instagram

Ti aspetto 😉

…GRAZIE…CIAOOOOOOOOO  !!!!!

 

baci

 

Precedente Zuppa di cicerchie con funghi Successivo Torta di ricotta amaretti e cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.