La mia pasta alla gricia

Qualche giorno fa mi sono imbattuta su un blog di una ragazza che parlava della pasta alla gricia. Io non sapevo neanche cosa fosse, così ho letto l’articolo e ho detto la voglio fare anche io!!
Bhe ho avuto un unico problema…non ho mai trovato il guanciale, fondamentale per la ricetta originale! Ma non mi sono scoraggiata, ho cercato un valido sostituto..sua maestà la pancetta stufata, e da li è nata la MIA pasta alla gricia…!! 🙂

  • Preparazione: 2 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 280 g Pasta
  • 150 g Pecorino romano
  • 150 g pancetta stufata
  • q.b. olio, sale

Preparazione

  1. Per prima cosa, per preparare la mia pasta alla gricia, tagliamo la pancetta stufata a dadini e grattugiamo il pecorino Romano.

    Mettiamo la fuoco l’acqua e saliamo.

  2. Ora concentriamoci sul condimento, in una wok antiaderente saltiamo la pancetta con dell’olio di mais fino a farla rosolarla per bene.

    Una volta cotta la pasta, la spadelliamo con la pancetta dove avremmo aggiunto il pecorino, per mantecare il tutto.

    Se vedete che il tutto resta molto denso e non si crea la cremina, aggiunte un po’ di acqua di cottura della pasta.

    Ora servite la pasta, dove aggiungerete un giro di pepe e dell’altro pecorino.

Note

La pasta alla grigia è l’antenata della pasta all’amatriciana. Nasce nelle zone di Amatrice come pasta povera, infatti la ricetta originale usa prodotti del luogo (sempre preferibili a prodotti di altre zone, per esaltare e rendere giustizia ai veri sapori). In mancanza del guanciale di Amatrice e del pecorino di Amatrice, ci si arrangia come si può.

La pasta alla grigia è buona fatta a mangiata!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.