Il basilico

basilico
Il basilico

Il Basilico è una pianta erbacea naturale originaria dell’India, ma usata abbondantemente nella cucina italiana.

Il nome basilico deriva dal greco e significa pianta del re, la sua etimologia è incerta poiché alcuni studiosi pensano che il basilico venisse usato per gli profumi del re, da qui il nome; mentre altri dicono che il nome è dato dalla regalità della pianta. In ordine veniva usato anche come pianta officinale; infatti si preparavano degli infusi con le foglie per azioni sedative e problemi digestivi.

 

Il basilico è una pianta annuale che può arrivare fino a 60cm di altezza. Molte sono le varietà usate e conosciute, fra le più note vale citate il basilico comune e il basico genovese, che nel nostro paese viene appunto usato il rinomato pesto alla genovese. La sua coltivazione da buoni frutti quando è esposto al sole a una temperatura fra i 20 e 25 gradi. Ama innaffiature frequenti, ma odia il ristagno d’acqua.

L’uso in cucina è molto vario, ma è importante aggiungerlo all’ultimo nelle pietanze, poiché le cotture prolungate neutralizzano il gusto e il suo profumo. Inoltre è consigliabile spezzettarlo con le mani e non con il coltello per non alterarne il sapore.

Il basilico si può anche essiccare, anche se perde quasi completamente il suo profumo.

Il basilico si conserva in frigo per qualche giorno avvolto in un canovaccio da cucina; mentre è possibile congelarlo per averlo disponibile sempre. Per la surgelazione potete provare in 3 modi:

  • In foglie ben pulite, lavate e asciugate
  • Congelato nei cubetti del ghiaccio con l’aggiunta di acqua
  • Tritato a mano nei cubetti di ghiaccio con dell’olio d’oliva. Questa soluzione vi sarà utile se vorrete poi usarlo per condire la pasta o preparare un sugo.

Il suo gusto e profumo è abbastanza intenso, per questo è meglio evitare di associarlo a prezzemolo, timo e rosmarino. Invece da il meglio di sé in insalate con pomodorini maturi e zucchine, assieme al pesce o ai frutti di mare, con il coniglio o pollo, in tutte le insalate di riso e in tutte le paste fredde.

Abbiamo capito che il basilico è un’erba molto versatile, che non richiede troppo impegno. Possiamo quindi, avere tutti la nostra piantina di basilico sulla finestra per averne sempre a disposizione una fogliolina fresca per insaporire la nostra pasta al pomodoro o una caprese, oppure per cimentarsi nel tradizionale pesto alla genovese!

https://www.instagram.com/blog_dolcelisa/?hl=it
Seguimi sul mio profilo IG!!!