PANE ALLE NOCI CON LIEVITO DI BIRRA

Nuova ricettina di pane da realizzare in giornata con lievito di birra, semplice da fare ma buonissimo da gustare. Grazie al lievito di birra si realizza in poche ore aspettando la doppia lievitazione, prima del panetto e poi del pane formato. Con le dosi che vi lascio potrete realizzare una bella pagnotta , per farne due sarà necessario raddoppiarle.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione6 Ore
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 pagnotta media
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

300 g farina Manitoba molino bongiovanni
200 g semola rimacinata di grano duro
10 g lievito di birra fresco
320 ml acqua
130 g noci
1 cucchiaino zucchero
2 cucchiaini sale

Strumenti

Passaggi

Iniziamo versando in planetaria i due tipi di farina. Preleviamo dall’acqua totale una piccola parte per scioglierci il lievito di birra, aggiungiamoci lo zucchero e insieme alla restante acqua versiamo tutto e azioniamo la planetaria. Attendere che l’impasto vada ad incordarsi bene e poi unire il sale e infine le noci. A questo punto diamo qualche piega sul piano di lavoro e mettiamo in una ciotola in forno tiepido, deve triplicare di volume

Una volta triplicato di volume diamo altre pieghe e formiamo il nostro pane che lasceremo crescere su una teglia per un’altra oretta

A questo punto siamo pronti per infornare in forno statico a 240 gradi con pentolino alla base con acqua per 20 minuti, dopo di che abbassiamo a 200 ° per altri 20 minuti togliendo il pentolino e gli ultimi 20 minuti a 180° aprendo il forno a spiffero con un mestolo in mezzo. Lasciamo poi raffreddare con una grata alla base per permettere al vapore di uscire e farlo asciugare perfettamente,.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dolcegiuridica

Food blogger sulla piattaforma di Giallo Zafferano, conosciuta con il nome di Dolcegiuridica, Elisabetta condivide sul suo blog foto e video delle ricette create con i prodotti a chilometro zero del proprio orto, puntando sulla stagionalità e sulla qualità. Unendo la passione per la cucina a quella dei viaggi, è andata alla scoperta delle eccellenze gastronomiche del nostro Paese e delle aziende che le producono, trasformandole in deliziose ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.