Verze alla francese

Ecco la prima ricetta della rubrica ” Vivere a Roma con 25€ settimanali: ricette light per il portafoglio“, l’ho trovata su un libro di cucina ed utilizzata per finire la verza che mi era rimasta, il titolo era verze alla francese ma non chiedetemene il motivo, però ci è piaciuta molto ed è piaciuta anche al nostro portafoglio dato che abbiamo usato in sacco di ingredienti che avevamo in casa! Veniamo agli ingredienti e ai costi della ricetta!

Ingredienti:

  • 300 gr di verza
  • 9 fette di pane in cassetta (tipo pane bianco)
  • 125 gr di mozzarella
  • 1 cucchiaio di burro
  • 1 bicchiere di brodo
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di aceto
  • sale
  • pepe
  • noce moscata

Procedimento:

Lessare per circa 30 minuti le foglie di verza in acqua calda e salata con un cucchiaio di aceto, poi scolatele, asciugatele e tagliatele a fette sottili.

Munitevi di uno stampo da plumcake, io ne ho uno in silicone che trovo comodissimo. Disporre a strati le striscioline di verza coprendo tutto il fondo, poi le fette di pane tostato e la mozzarella a fette, fare un’altro identico strato e chiudere con le fette di pane.

Pressare il tutto in maniera delicata e versare sul flan il mix di uovo, brodo, sale, pepe e noce moscata. Infine passare il tutto in forno caldo per circa 30 minuti.

Quando sarà cotto lasciar raffreddare un pò quindi capovolgetelo e tagliatelo a fette!

verze alla franceseMa veniamo ai costi! Nei costi naturalmente non includeremo cose che abbiamo già in casa come spezie, burro o olio. Nel nostro caso abbiamo “risparmiato” anche sul pane e dado perchè li abbiamo autoprodotti!

  1. 300 gr di verza a 1,50 al chilo= 0,45 cent
  2. 125 gr di mozzarella in busta (ahimè)= 0,52 cent
  3. 1 uovo= 0,15 cent

TOTALE= 1,12

E se siamo accorti nell’accendere il forno dopo le 19 si risparmia anche sulla bolletta!

Inoltre aggiungo che la verza l’ho acquistata al mercato dell’Esquilino da un produttore che oltre a vendere ha la sua campagna,  quindi almeno sono certa che i prodotti non hanno fatto milioni di chilometri per arrivare poi in tavola, mentre le mozzarelle dal Tuodì di via Buonarroti, generalmente compro il pacco da 4×125 gr e mi costa 2,09, le tengo in frigo oppure le congelo e le uso all’occorrenza! Soddisfatti di questa prima ricetta? Continuate a seguire la mia rubrica del lunedì!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su facebook cliccando Mi Piace qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.