Involtini di pesce, spinaci e gamberi

Qui a Londra non c’è una vera cultura della cucina quindi finisce che spesso ti ritrovi a mangiare sempre le stesse cose, per un’amante della cucina e del cibo come me questa cosa è impensabile. Questa è la patria dei piatti pronti, del take away e delle consegne a casa, perciò ti basta un telefono per farti recapitare a casa il cibo che vuoi dal supermercato o dal tuo ristorante preferito.

Ma in questo modo si perde un po’ tutto e mangiare diventa soltato qualcosa per appagare la fame, eliminando tutta l’esperienza della scelta degli ingredienti per creare un piatto che rende per me magico il mondo delal cucina.

Sono una pasticcera ed inventiva in cucina ne ho poca perchè mi dedico quasi esclusivamente ai dolci, ma un blog di sola pasticceria ha poche possibilità di andar bene, in quanot per lo più la gente cerca idee per piatti da cucinare tutti i giorni. Ecco perchè mi faccio aiutare dalle riviste di cucina italiane, quelle un po’ vecchie e fuori commercio, ma validissime che ripropongono ricette supe rgustose. Oggi tocca agli involtini di pesce, spinaci e gamberi!

  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4

Ingredienti

  • pesce 4 filetti
  • Spinaci 100 g
  • gamberi crudi 50 g
  • Burro q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Basilico q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Cuocere a vapore gli spinaci per 7 minuti. Scolarli bene e tritarli finemente.

  2. Aggiungerli ai gamberi tagliati, un po’ di burro sciolto, sale, pee e noce moscata.

  3. Condire i filetti di pesce, arrotolarli delicatamente in modo da non romperli.

  4. Chiudere gli involtini con degli stuzzicadenti e cuocerli a vapore per circa 10 minuti.

  5. Guarnire gli involtini di pesce, spinaci e gamberi con delle foglie di basilico fresco e servire ben caldi.

Note

Se ti piacciono le mie ricette seguimi su Facebook, Instagram, Pinterest e Twitter per essere sempre aggiornato sulle nuove ricette!

Per altre ricette simili visita l’apposita sezione!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Creme caramel, ricetta francese Successivo Trofie al ragù di asparagi, ricetta primaverile

Lascia un commento