La via dei colori…

Parlando della “Via dei colori…” Vi è mai capitato di essere tristi o arrabbiate e passare davanti alla vetrina di una pasticceria con tutti quei colori? Non sò a voi, ma a me basta guardarli, i dolcetti esposti, per sentirmi meglio; la stessa cosa mi succede andando al mercato, davanti a tutti quei banchi colorati.

laVia dei colori...
laVia dei colori…
La Via dei colori…

Sono da  sempre convinta che i colori influenzino fortemente le nostre scelte di vita nelle varie situazioni; nel cibo ad esempio, perchè a volte sentiamo il bisogno di mangiare un alimento specifico? E’ solo una “voglia”? E’ la risposta dell’organismo a carenze di specifici elementi ? Curiosando, negli anni ho scoperto che è l’insieme di tutte queste cose: infatti il colore dei cibi deriva dalla loro composizione chimica, ed elementi diversi influenzano il nostro umore, ma partiamo dal principio.

La visione dei colori deriva dalla nostra percezione visiva della luce, infatti a seconda della sua lunghezza d’onda percepiamo questo o quel colore. La cosa straordinaria, è che quando le informazioni colte dall’occhio, arrivano al cervello, che riconosce un colore, questo genera una serie di reazioni, che hanno effetto anche sulla nostra psiche.

Ad esempio, conoscete qualcuno a cui non dia belle sensazioni vedere i colori dell’arcobaleno?

Credo la risposta ovvia sia no; ho trovato notizie che definiscono il significato e l’effetto di determinati colori:

Il bianco rappresenta la luce, la fusione della totalità dei colori, la purezza, la pace, l’innocenza; in pratica la perfezione e un sentimento assolutamente piacevole e positivo.

Il rosso, uno dei colori fondamentali, è da sempre percepito come “caldo”, quindi evoca sensazioni di forza, potere, determinazione e l’amore, inteso come passione pura ed intensa. Non è strano che lo si associ e pensieri maliziosi ed intriganti, attivando così istantaneamente tutti i nostri sensi.

Il giallo, uno dei colori fondamentali, è il colore del sole, evoca la vita, il calore, la gioia e quindi sentimenti allegri e positivi che hanno una carica di energia.

Il verde, fa pensare immediatamente alle foglie verdi con la rugiada mattutina, comunicandoci quella identica sensazione di lievità e freschezza, ci ricorda la natura, la fertilità e l’armonia; da sempre lo si associa alla speranza.

Il blu, il colore che sento più mio, è quello del mare e dello sconfinato universo che ci circonda, dona sensazioni di tranquillità e pacatezza. E’ il colore della saggezza e della sincerità, appartiene ai colori freddi, ma al contrario, il suo effetto è di farci sentire una calda accoglienza.

 

In questo blog, vorrei riuscire ad approfondire questo tema; oggi siamo sempre di corsa, spesso si mangia fuori e capita di “ingurgitare” i cibi quasi senza sapere cosa si stà mangiando e senza sentirne il gusto, assaporandolo. Mi piacerebbe riuscire a riavvicinare le persone al cibo, intendendolo nel modo giusto,con consapevolezza, vivendo il cucinare come un viaggio alla riscoperta di piaceri dimenticati, percependo un alimento con gli occhi gustandone il colore; con la bocca, assoporandone il gusto; con il naso, lasciandosi invadere dal suo aroma; ma anche con le mani, durante la sua preparazione, e a livello uditivo, imparando a scegliere un sottofondo gradevole mentre si cucina.

Condivido solo la mia esperienza diretta che mi ha condotto ad un rapporto nuovo e più sereno con me stessa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.