PANE MULTICEREALI con LIEVITO MADRE

Pane multicereali con lievito madre

Il pane fatto in casa secondo me ha un suo fascino a parte. Soprattutto appena sfornato quando senti quel profumo che ti invita quasi a non attendere che si raffreddi e romperne un pezzettino per gustartelo così caldo.

Per non parlare quando lo prepari; le mani in pasta. sentire quella piccola palla di acqua e farina ecc che stai creando non ha prezzo.

Premessa Questa ricetta l’ho presa da http://www.lievitonaturale.org/ riadattandola leggermente ai miei gusti.

Ecco a voi la ricetta per avventurarvi nel mondo del Lievito madre

  • Preparazione: 3 Ora
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 200 g Farina di farro
  • 100 g Semola di grano duro rimacinata
  • 390 ml Acqua
  • 150 g Lievito madre (rinfrescato)
  • 5 g Miele
  • 15 g Olio di oliva
  • 75 g Semi vari (girasole, lino,papavero,sesamo,ecc)

Preparazione

  1. Raggiunto il doppio del volume, rovesciare la nostra pagnotta su una teglia. Con un pennello bagnare la superficie e poi mettere i semi sopra.

    Il forno deve essere pre riscaldato a 230°C

    Mettiamo un pentolino con dell’acqua sul fondo del forno ed inseriamo la nostra teglia con il pane.

    1. Lasciamo cuocere a 230°C per 15 minuti. (con vapore)
    2. Passati i 15 minuti, togliamo il nostro pentoli con l’acqua e facciamo scendere i gradi a 210°C. per 20 minuti.
    3. Successivamente, abbassiamo a 200°C per 10 minuti con la porta del forno leggermente aperta.
    4. Terminati i 10 minuti, togliere dal forno e mettere su una griglia per farla raffreddare.
    5. Quando sara complettamente freddo , potremo tagliare il nostro pane multicereali con lievito madre e gustarcelo come meglio crediamo.

    BENE , SE TI E’ PIACIUTA LA MIA RICETTA E VUOI CONTINUARE A VEDERNE ALTRE, SEGUIMI SULLA PAGINA FACEBOOK TANTE NUOVE RICETTE OGNI SETTIMANA.

     

Procedimento

  1. Mettere insieme le farine e miscelarle; Aggiungere 330g di acqua e mescolare grossolanemente.

    Fatto ciò, asciare a riposo per circa 40 minuti; questi 40 minuti, come ci spiega meglio nella ricetta da cui ho preso spunto servono per preddisporre le farine ad assorbire un quantità maggiore di acqua per ottenere alla fine una pagnotta morbida ed elestica.

  2. Passati i 40 minuti si impasta aggiungendo gli altri ingredienti: il lievito madre, l’acqua rimanente, il miele, il sale. Impastare fino a formare un composto liscio ed omogeneo, aggiungiamo l’olio versato poco a poco ed infine aggiungiamo il tocco finale. I semi.

    Mettiamo il nostro impasto su una spianatoia e lasciamo riposare per circa 20 minuti. La copriamo o con il nostro contenitore e passati i 20 minuti facciamo dei giri di pieghe.

    Portiamo il lato destro verso l interno, il lato sinistro anche. e procediamo cosi anche con gli altri due lati. Lasciamo riposare per altri 45 minuti.

    Facciamo questo procedimento per 3 volte.

  3. Dopo l’ultimo giro di pieghe, prendiamo il nostro impasto e lo avvolgiamo in un telo ricoperto di semola di grano duro rimacinata e lo mettiamo in una ciotola.

    Lasciamo riposare fino a quando non raddoppia il suo volume.

    Fare attenzione che non vada oltre. Meglio infornarla un pò prima che dopo.

     

Note

CONSIGLI

Possiamo conservare il nostro Pane multicereali con lievito madre per circa 1 settimana, se lo volete conservare più a lungo potete tagliarlo a fette o lasciarlo interno e porlo in frigo e tirarlo fuori quando ne avrete voglia.

Lievitati

Informazioni su dodinafoodstories

Chi è DODINA? "...Cucinare è come amare, o ci si abbandona completamente o si rinuncia. (Harriet Van Horne)..." Dodina è una ragazza nata nel lontano 31 gennaio del 1993 di nome Teodora. E' una ragazza apparentemente fredda,arogante,lunatica,con grandi sogni nel cassetto e un pò viziata ma con un cuore dolce e tanto romantica. Figlia unica di due genitori a dir poco fantastici. Amo la cucina fin da quando ero bambina. Mi ricordo ancora quando ero piccola e mia madre preparava qualcosa, ero sempre intorno a lei, guardadola, affascinata da quello che faceva. Sono poche le cose mi danno delle emozioni così forti come la cucina; Non importa se sono io a cucinare o se guardo qualcuno mentre lo fa, provo un emozione unica, inspiegabile; Cucinare per qualcuno credo sia il gesto più grande e bello che si possa fare. Credo che attraverso la cucina si riescano ad esprimere meglio le emozioni. Ho sempre pensato che un dolce possa essere più esplicativo, ad esempio, di un fiore per dire ad una ragazza che la si ama, non che i fiori non abbiano il loro fascino! Ce chi a parole fa fatica, come me, ad esternare i suoi sentimenti e allora ecco a voi la risposta: Grembiulino, farina, uova, zucchero, cioccolato, una teglia, un forno.. ed il nostro messaaggio d'amore sarà pronto in massimo un ora. Sforniamo e lo offriamo a chi di dovere... "...Tutto è più facile da dire in una cucina, tutto è sfumato da questa intenzione di condivisione, e l’appetito fa scorrere nuova linfa nelle cose (Serge Joncour)..." Perchè questo Blog? Ho deciso di dare vita a questo blog perchè dopo un pò di mesi di riflessione mi sono proposta di buttarmi in una nuova avventura. Quest'esperienza sarà per me come una sorta di preparazione a ciò che vi svelerò più avanti.. Un blog richiede molto impegno, costanza, presenza e sopratutto CHIAREZZA quando si pubblicano delle ricette. Perciò inizierò questo percorso con la massima attenzione e presenza; Cercherò sempre di essere precisa nelle spiegazioni ed il più chiara possibile. Sarà sempre disponibile per qualsiasi dubbio, perplessità.

Precedente PANE COMUNE CON LIEVITO MADRE fatto in casa Successivo PANINI ALLA ZUCCA CON LIEVITO MADRE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.