Japanese Cotton Cheese Cake ( Cheese cake giapponese )

Ecco qui una vera delizia, la Japanese Cotton cheese cake, a metà tra un soffice pan di spagna e un budino…forse un soufflè!
Devo dirvi la verità, ebbene si, lo confesso! Ho provato a fare la ricetta perfetta almeno tre volte, e non ci sono riuscita! Una rabbia che non vi dico, non riuscivo proprio a capire cosa mai avessi sbagliato.
Alla fine, tra mille tutorial di torte traballanti che finivano sempre con il lieto fine, ho trovato ( e leggermente personalizzato ) la ricetta del grande Pastry Chef Michael Lim e, ragazzi…ha funzionato! La mia Japanese cotton cheese cake era finalmente davvero alta, soffice e impalpabile e soprattutto…traballante! 😉

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la japanese cotton cheese cake

  • 50 gFarina 00
  • 50 gAmido di mais (maizena)
  • 250 gFormaggio fresco spalmabile
  • 50 gBurro (anche il burro chiarificato non è male)
  • 5Uova (se grandi, 6 se piccole)
  • 130 gZucchero a velo
  • 1 tazza da caffèSucco di limone (limone biologico, possibilmente)
  • 80 mlLatte parzialmente scremato (o del tipo che preferite, ma non acquoso)
  • 1 pizzicoCremor tartaro (la punta di un cucchiaino)
  • 1 pizzicoEstratto di vaniglia (in polvere e di qualità)
  • un pochino di pazienza 😉

Strumenti

  • tortiera con cerniera o normale di 22/23 cm
  • carta forno
  • fruste elettriche
  • spatola di silicone
  • teglia tonda più ampia

Preparazione della japanese cotton cheesecake

  1. Prepariamo sempre prima la tortiera, perchè poi c’è sempre qualcosa che dobbiamo finire di mescolare o che si può sgonfiare ;). Mettiamo stesa sulla base la carta da forno che fuoriesca dai bordi e incastriamoci su l’ anello con la cerniera.

  2. In questo modo sarà perfetta bella senza pieghe! 😉

  3. Tagliamo ora l’ avanzo della carta che esce.

  4. Prendiamo un pochino di burro sul dito ed imburriamo pochissimo, giusto in qualche punto, l’ interno. Farà da ” colla”…

  5. tagliamo una striscia di carta da forno, alta giusto tre cm più della tortiera e della lunghezza del diametro. Mettiamola piano tuttìintorno all’ interno, ben aderente al bordo e anche alla base.

  6. Per far si che giri meglio senza farci impazzire 😉 facciamo dei piccoli taglietti sotto e sopra sulla striscia, così.

  7. Intanto, preriscaldiamo il forno in mod. statica a 160°. Mettiamo in un pentolino a scaldare, burro, formaggio e latte, a fiamma bassa.

  8. Mescoliamo per bene, finchè non diventi cremoso e senza grumi. Spegnamo e lasciamo raffreddare da parte.

  9. Mentre si raffredda, separiamo i tuorli dagli albumi e versiamo intanto il composto nei tuorli. Montiamolo anche un pochino.

  10. Aggiungiamo farina, amido e un pizzico di sale, setacciando e mescolando stavolta con la spatola, quindi senza montare. Aggiungiamo intanto il succo di limone e la vaniglia. Lavate BENE e asciugate velocemente le fruste per montare a neve gli albumi.

  11. Cominciando a montare, aggiungiamo il cremor tartaro subito e poi man mano, lo zucchero. Anche in due o tre tempi e montiamo montiamo…;) finchè non diventa bello lucido, e non fa il famoso ” becco d’ oca”.

  12. Mettiamo un pò alla volta gli albumi nel composto, ( metti e mescola, metti e mescola… ) e mescoliamo con la spatola dal basso verso l’ alto per incorporare il tutto.

  13. Quando il composto sarà bello liscio e spumoso da volerci affondare dentro con la faccia 😁,versatelo nella tortiera…

  14. cheese cake giapponese perfetta

    …mooolto dolcemente 🙂 Battete piano la tortiera sul piano e mettetela nella teglia più grande con dell’ acqua ben calda, quasi bollente, diciamo per due cm. sennò la torta, galleggia 🙂 Inforniamo in un ripiano intermedio e no apriamo il forno. Trascorsa 1h e 15′, possiamo spegnere e lasciarla in forno per 15′. Poi apriamo uno spiraglietto e lasciamola intiepidire. ( Per regolarvi senza la prova dello stecchino; deve essere color biscotto in cima, e un pò a cupoletta e deve essere gonfia poco più del bordo della tortiera- poi si potrà sgonfiare un pochino ).

  15. Sforniamo e mettiamo su una gratella. Apriamo la cerniera e togliamo piano l’ anello…

  16. “Spelliamola” piano piano…poi ribaltiamola sul palmo della mano, tanto è leggera 😉 e togliamo anche la carta dalla base.

  17. Et voilà! 🙂 Che ve ne pare? Cospargete di zucchero a velo e magari con dei piccoli frutti leggeri, come fragoline di bosco, mirtilli o… niente!

4,0 / 5
Grazie per aver votato!