Torta di carote senza burro e senza olio, con coccarda di carota

La torta di carote senza burro e senza olio è leggerissima, morbida e perfetta per la colazione e la merenda.
E’ la prima volta che la preparo ed ammetto di essere sempre stata un po’ prevenuta all’idea di usare le carote per un dolce…ma devo dire che dopo averla assaggiata mi sono subito ricreduta!
Il nastro e la coccarda di carote, poi, sono molto scenografici e le danno un aspetto bellissimo: la torta di carote diventa così un dolcissimo regalo!

In fondo alla ricetta trovate i consigli della nostra “Ingegnere in erba” su questa fantastica radice che è la CAROTA.

torta di carote senza burro e latte, con nastro e coccarda di carote
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4uova
  • 150 gzucchero
  • 300 gcarote
  • 200 gfarina di mandorle
  • 125 gfarina 00
  • 1scorza di limone
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci
  • 1 cucchiaiorum
  • 1carota (per la decorazione finale)

Preparazione della torta di carote senza burro e olio

  1. Grattugiare le carote

    Per prima cosa grattugiare le carote.

  2. Montare uova e zucchero

    Con l’aiuto di una frusta (elettrica o a mano) montare le uova e lo zucchero per qualche minuto, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

  3. impasto per torta di carote senza burro

    Aggiungere quindi la farina 00, la farina di mandorle, le carote grattugiate, la scorza di limone grattugiata, il lievito e un cucchiaio di rum. Se non vi piace il rum potete ometterlo, ma vi assicuro che 1 solo cucchiaio non dà alla torta un sapore “alcoolico” e che possono mangiarla senza problemi anche i bambini.

  4. impasto per la torta di carote senza burro e olio

    Mescolare con cura tutti gli ingredienti con l’aiuto di un cucchiaio di legno. L’impasto sarà piuttosto “denso” e corposo.

  5. montare gli albumi a neve

    In un’altra ciotola montare gli albumi a neve ferma, finché non saranno bianchi e avranno una bella consistenza. Dopodiché unirli al composto e, con l’aiuto di una spatola, incorporarli delicatamente dall’alto verso il basso.

  6. Mettere l'impasto in una tortiera

    L’impasto sarà più soffice, ma ancora piuttosto corposo. Metterlo in una tortiera foderata con carta forno e con i bordi leggermente unti (con olio o burro), avendo cura di appiattirlo e distribuirlo in modo uniforme con la spatola. Infine infornare in forno già caldo a 180° per 40 minuti. Per vedere se è cotta potete fare la prova stecchino.

  7. Prepariamo la coccarda di carota

    Una volta sfornata la torta, lasciarla raffreddare completamente e nel frattempo preparare la coccarda. Prendere una carota molto lunga e, con un pelapatate, tagliare delle fettine sottili. Le fettine migliori per fare la decorazione sono quelle della parte centrale della carota.

  8. Torta di carote senza burro e olio con coccarda di carota

    Spolverare la torta con lo zucchero a velo e creare la coccarda usando le fettine di carota: mettere 4 fette dritte per il nastro e arrotolare le altre per fare il fiocco. La nostra torta di carote senza burro e olio è pronta, profumata, bella da guardare e buona da mangiare!

Consigli utili

Poiché l’umidità delle carote tende ad assorbire lo zucchero a velo, vi consiglio di “mettere” la coccarda solo poco prima di servire la torta.

Le fette di carota non devono essere “legate” tra di loro, ma solo appoggiate sulla torta a scopo decorativo: se però le gradite potete anche mangiarle.

I consigli dell’ingegnere in erba

L'ingegnere in erba

Virna Galli, laureata in Ingegneria Aerospaziale al Politecnico di Milano, da sempre appassionata di medicina naturale, attualmente è al secondo anno della facoltà di Scienze dei prodotti erboristici e della salute presso l’Università di Pisa. Ci svela piccole curiosità e consigli sui vegetali e sulle erbe che utilizzo nelle mie ricette.

Oggi ci parla delle CAROTE.

Carote

La carota (Daucus carota L.) è una pianta erbacea biennale appartenente alla famiglia delle Apiaceae e molto diffusa in Europa, nell’Africa settentrionale e in Asia. Allo stato selvatico cresce spontaneamente nei prati, soprattutto se ben soleggiati, ed è considerata una pianta infestante, perché cresce e si riproduce molto facilmente.

La parte commestibile è la radice, dalla forma allungata e dal colore arancio acceso… ma esistono anche varietà bianche, gialle, rosse, nere e viola!

Le carote sono una buona fonte di minerali e vitamine, soprattutto quelle del gruppo B e la C.

La varietà arancione è ricchissima di beta-carotene, un pigmento responsabile della loro colorazione, che ha una spiccata attività antiossidante e protettiva contro i radicali liberi. Il beta-carotene inoltre è un precursore della vitamina A, quindi è fondamentale per la vista, per la crescita del bambino e per la salute della pelle.

La varietà viola invece è ricca di antocianine, flavonoidi dalla caratteristica colorazione violacea che hanno attività antiossidante e protettiva per il microcircolo.

Per migliorare l’assorbimento dei carotenoidi è consigliabile consumare questi ortaggi a crudo con un filo di olio.

Carote

LO SAPEVATE CHE … Se avete la fortuna di acquistare carote non private del caratteristico ciuffo verde, non lo buttate! Lavatelo accuratamente con acqua corrente e utilizzatelo crudo nelle insalate… è ricco di vitamina E, un potentissimo antiossidante.

SEGUI DISPERSA IN CUCINA SUI SOCIAL

4 Risposte a “Torta di carote senza burro e senza olio, con coccarda di carota”

    1. Ciao Nadiap, ho usato una tortiera con diametro 27 cm e la torta ed è rimasta bassa (circa 3 cm), se usi una tortiera diametro 24/25 cm usa le stesse dosi e la torta verrà più alta😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dispersa in cucina