Crea sito

Vellutata di porri e patate con gamberi lardellati

La vellutata di porri e patate è una crema classica e sempre gustosa. Per il menù delle Feste l’ho impreziosita aggiungendo delle code di gambero lardellate in forno: il risultato è strepitoso. L’accostamento tra la dolcezza delle patate e il gusto salato e deciso dei gamberi è una vera sorpresa. Provatela per la cena della Vigilia o dell’Ultimo dell’anno.

vellutata porri e patate con gamberi lardellati
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 gambiporro
  • 2patate
  • 10gamberi o mazzancolle (code)
  • 10 fettelardo
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale

Preparazione della vellutata di porri e patate con gamberi lardellati

  1. Saltiamo i porri in pentola

    Tagliare il porro a rondelle e saltarlo in pentola con un po’ d’olio e un pizzico di sale.

  2. Coprire con acqua e cuocere per 30 minuti

    Aggiungere la patata tagliata a dadini e saltare per un minuto in pentola. Dopodiché ricoprire di acqua, senza esagerare se non vogliamo una crema troppo liquida. Salare, coprire la pentola con il coperchio e poi lasciar cuocere a fiamma bassa per 30 minuti.

  3. Prepariamo i gamberi per la nostra vellutata

    Nel frattempo prepariamo le code di gambero. Se sono fresche, eliminare il carapace e il filo nero dell’intestino. Avvolgere quindi ogni gambero in una fettina di lardo, senza aver paura di esagerare: si scioglierà in cottura. Mettere il tutto su una teglia foderata e cuocere in forno già caldo a 200 ° per 10 minuti.

  4. Frulliamo la vellutata

    A questo punto la vellutata sarà quasi pronta. Mentre i gamberi cuociono in forno, frullare le verdure con un frullatore ad immersione ed aggiustare di sale.

  5. Serviamo la nostra vellutata di porri e patate con gamberi lardellati

    Servire la vellutata adagiandovi sopra le code di gambero lardellate.

Consigli utili

Se a fine cottura la vellutata di porri e patate risultasse troppo densa, si può allungare con un po’ di acqua o di latte e proseguire la cottura per qualche minuto. Se invece fosse troppo liquida, si può addensare con maizena o farina di riso.

Se vi piacciono le creme di verdura, provate anche la vellutata di zucca con pancetta affumicata e cialdine croccanti di parmigiano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dispersa in cucina