Crea sito

Un nuovo sito targato WordPress

KRINGEL ESTONE

KRINGEL  ESTONE

Adoro tutto ciò che abbia il profumo di cannella.. documentandomi ho scoperto che è una spezia molto conosciuta ,non solo in cucina ,ma anche come rimedio naturale contro il raffreddore, la fame nervosa e i dolori mestruali .

La ricetta è tipica dei paesi del nord europa,di origine svedese. 

Kringel significa corona, e questo dolce viene spesso preparato per occasioni importanti come compleanni, Natale e Pasqua.

La farcia è composta da una deliziosa crema al burro, zucchero e cannella che, durante la cottura, sprigionerà tutto il suo aroma profumando l’intera casa!

 

Sponsorizzato da MOLINO COLOMBO

  • Preparazione: 15+ lievitazione Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6/8
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 200 g Farina 0
  • 40 g Burro morbido
  • 25 g Zucchero
  • 10 g Lievito di birra fresco
  • 125 ml Latte fresco intero
  • 1/2 cucchiaino Cardamomo (Io non L ho messo)
  • 1/2 g Zafferano

Per il ripieno

  • 50 g Burro morbido
  • 25 g Zucchero
  • 1/2 cucchiaino Cannella
  • 1/4 cucchiaino Semi di vaniglia (Non L ho messo)
  • 1 pizzico Sale

Per lucidare

  • q.b. Zucchero

Preparazione

  1. Per prima cosa sbricioliamo il lievito nel boccale della planetaria.  ( o in una ciotola se si vuole impastare a mano ).

    In un pentolino facciamo sciogliere il burro e aggiungiamo il latte e lo Zafferano, quando raggiunge la temperatura di 37 gradi ( deve essere tiepido ) versiamo sopra al lievito sbriciolato e facciamolo sciogliere per bene.

    Aggiungiamo lo zucchero, il cardamomo ( io non l’ho aggiunto) , il sale e la farina.

    Impastiamo con il gancio se usiamo la planetaria pet 5 minuti ( oppure 10 minuti se si lavora a mano ).

    compriamo l’impasto con la pellicola e facciamo lievitare in forno spento con luce  accesa fino al raddoppio (2 ore circa per il mio impasto ) .

  2. Con l’aiuto di un matterello stendiamo  l’impasto su un ripiano infarinato in un rettangolo 55x25cm. Cospargiamo l’impasto con il ripieno,lasciando circa 2 cm di bordo intorno agli angoli e arrotoliamolo stretto partendo dal lato lungo. Sigilliamo  i bordi, poi tagliamo il rotolo a metà per il lungo.

    Intrecciamo i 2 pezzi di pasta tra loro,  uniamo le due stremità e formiamo  una corona.
    Sistemiamo la ghirlanda in una tortiera con cerchio apribile foderata di carta forno  e facciamo lievitare coperta con pellicola alimentare per circa 45 minuti.

    Preriscaldiamo  il forno a 200°. Spennelliamo  la ghirlanda con l’uovo leggermente sbattuto con un po’ di latte o panna fresca,cospargiamo  di zucchero semolato e inforniamo nella parte bassa del forno per circa 15-18 minuti o finché sarà dorata. Sfornate e lasciate raffreddare su gratella.

Per il ripieno

  1. Sbattere , l’uovo, lo zucchero , la cannella, la vaniglia, la scorza d arancia tritata, i semi di papavero ( io non ho aggiunto ) e un pizzico di sale . Creare una farcia omogenea.

     

     

Note

Ricetta tratta dal blog :”

Chiarapassion Enrica Panarello “

Si conserva chiusa in un sacchetto per alimenti per 3 giorni. Prima di servirla riscaldatela pochi secondi nel microonde o nel forno tiepido per far esaltare i profumi.

/ 5
Grazie per aver votato!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.