Treccia russa salata , con salame e robiola

…………..come mi è venuta bella, e come mi è venuta buona questa treccia brioche salata farcita con salame milano, robiola e dadini di formaggio……………..uno spettacolo e una vera delizia, vale proprio la pena di provarla e spero di potervi essere utile per realizzarla con facilità………………all’opera!!

treccia russa salata al formaggio e salame milano

per la pasta brioche

500 grammi di farina manitoba

1 cubetto di lievito di birra

180 grammi di latte tiepido

60 grammi di zucchero

6 grammi di sale

2 uova

80 grammi di burro  a pomata

2 cucchiai di panna e un uovo per l’emulsione da spennellare alla fine

 

per la farcitura

150 grammi di salame milano a fette sottili

2 confezioni di Philadelphia da 80 grammi

2 confezioni di robiola da 50 grammi

100 grammi di formaggio Rosa Camuna a dadini, ma va bene anche una provola dolce bianca

treccia russa salata 035

procedere con la realizzazione della pasta brioche mettendo nella planetaria la farina, fare al centro della farina un buchetto e posizionarvi il cubetto di lievito sbriciolato, aggiungere lo zucchero ed il latte , azionare la planetaria con il gancio a velocità moderata, fare assorbire il latte e aggiungere il sale, aggiungere anche le uova leggermente sbattute in precedenza, fare lavorare bene la macchina per qualche minuto, cominciare poi ad aggiungere il burro a tocchetti e farlo assorbire bene all’impasto, fino a quando non si otterrà una bella incordatura e avremo un impasto setoso e vellutato, che si attorciglia intorno al gancio e che si stacca da solo dalle pareti della planetaria.

A questo punto ungersi leggermente le mani con del burro ed estrarre l’impasto dalla planetaria, lavorarlo leggermente sulla spianatoia, anche questa appena appena unta e poi metterlo in una ciotola unta e coperta con della pellicola.

Fare riposare l’impasto per almeno 1 ora e comunque fino al raddoppio del volume dell’impasto inziale.

Trascorso il periodo di riposo, stendere l’impasto sulla spianatoia ottenendo un rettangolo bello grande dallo spessore di 5 mm circa, adagiarvi sopra il formaggio (robiola e Philadelphia) e spalmarlo in modo uniforme, stendere il salame a fette e disporre anche i dadini di formaggio.

treccia russa salata 039

Arrotolare il rettangolo ben stretto e formare un cilindro regolare il più possibile.

treccia russa salata 040

A questo punto tagliare un rotolino di circa 3 cm, che servirà poi per fare una delle due rose all’estremità della treccia.

Procedere adesso con la formazione della treccia, tagliare il rotolo per il lungo con un coltello molto ben affilato, senza tagliarlo tutto, vedi foto,

treccia russa salata 041

adesso risvoltare il tocchetto rimasto dal basso verso l’alto, per ottenere l’altra rosa all’estremità iniziale,

treccia russa salata 042

treccia russa salata 043

treccia russa salata 044

treccia russa salata 045

treccia russa salata 046

treccia russa salata 045

treccia russa salata 047

treccia russa salata 050

procedere adesso attorcigliando i due lembi tagliati,concludere con l’inserimento del pezzettino tagliato inizialmente e compattare bene il tutto.

treccia russa salata 052

Trasferire la treccia così ottenuta in un contenitore da plumcake bello grande, spennellare con panna e uovo emulsionati e fare riposare e lievitare per un’altra ora.

treccia russa salata 057

Dopo la seconda lievitazione infornare la treccia in forno caldo a 200° non ventilato per 10 minuti, poi abbassare a 180° per  altri 10 minuti, e finire per gli ultimi 10 minuti con forno ventilato, fino a quando non si ottiene una bella treccia dorata e ben cresciuta, effettuare comunque la prova stecchino e poi sfornare………………..io la trovo ottima tiepida, quasi calda!!!!!

[banner network=”adsense” size=”125X125″ type=”default”]

Precedente Gnocchi di patate e castagne al rosmarino Successivo Pasta fresca al forno gratinata con besciamella taleggio e speck

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.