La pastiera tradizionale della nonna,della zia, della mamma ed ora mia

………..mancano pochissimi giorni a Pasqua e nelle case della mia famiglia fervono i lavori per la realizzazione delle pastiere, si perché una non basta, sono buone durano un bel po di giorni e le scuse per mangiarne in continuazione non finiscono mai, poi ci sono quelle da offrire , quelle da regalare e quelle da fare assaggiare…. insomma qui si lavora e si mangja un sacco….. e voi che fate?

La ricetta che vi propongo è quella che ci tramandiamo in famiglia da parecchi anni, è super sperimentata e veramente perfetta, a voi trovare gli ingredienti giusti e il gioco sarà fatto

20140415_195737

Dosi per 2 pastiere da 25 cm di diametro circa alte circa 6 cm (particolare importante)

Pasta frolla

 

500 grammi di farina

200 grammi di zucchero semolato fine

250 grammi di burro semi morbido

1 pizzico di sale

Vanillina

5 tuorli

 

Per la farcia

3 cucchiai di crema pasticciera a piacere , io la metto

500 grammi di grano precotto

200 grammi di latte

1 noce di burro

2 cucchiai di zucchero

1 pizzico di cannella

Scorze di arancia candite

Acqua di fiori d’arancio 50 ml

500 grammi di ricotta di pecora o di bufala di ottima qualità

500 grammi di zucchero

5 uova intere

 

Partire con la preparazione della pasta frolla con il sistema classico, mescolando prima , la farina con il burro e lo zucchero e poi aggiungendo  il sale ed i tuorli, non lavorare troppo il composto metterlo a riposare in frigorifero anche dal giorno prima.

Passare alla preparazione della farcia

Mettere in una casseruola il grano con il latte, la noce di burro e  lo zucchero e fare cuocere a fuoco lentissimo per 10 minuti circa, fare intiepidire il composto ed aggiungere la cannella, e le scorzette d’arancia candite leggermente frullate per renderle molto piccole. Aggiungere anche parte dell’acqua di fiori d’arancia,  mettere a riposare in frigorifero . Passare adesso alla preparazione della ricotta, setacciarla e mescolarla con lo zucchero, setacciarla di nuovo, verrà una crema vellutata e  meravigliosa, mettere anche questa crema  a riposare per almeno qualche ora in frigorifero,  maglio se la fate il giorno prima. Dopo il riposo mescolare la crema di ricotta con il composto di grano, lavorarlo bene ed aggiungere  la crema pasticciera  e poi alla fine le 5 uova, una alla volta, aggiungere poi il resto degli aromi e controllare i sapori.

Prendere pasta frolla e foderare le tortiere, riempire con il composto, formare le griglie tipiche da crostata ed infornare in forno statico per 60,70 minuti a 170 ° , la torta dovrà scurirsi molto in superficie, lo zucchero caramellera’ e renderà il tutto scuro e lucido .

20140415_195531Se vi piace potete spolverare le torte una volta fredde con lo zucchero a velo, la pastiera sarà meglio 1 o 2 giorni dopo la cottura e dura anche 1 settimana…….. ogni giorno ottima e sempre più profumata….. provatela non la mollerete più.

 

Precedente Panfocaccia rosemary & bacon Successivo Fudge cake cioccolato e marshmallows

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.