Pastiera napoletana

…….finalmente è arrivata la primavera e finalmente sta arrivando la Pasqua con un pò di feste e tante buone ricettine allegre e piene di profumi e aromi nuovi, tra queste non può mancare il classico dei classici dolci italiani, la pastiera napoletana, un pò ricca ma a Pasqua , come a Natale, non possiamo badare troppo alle calorie, ci staremo attenti gli altri 352 giorni dell’anno……………….

pastiera napoletana 032

dosi per 2 pastiere

per la pasta frolla

500 grammi di farina 00

300 grammi di burro

180 grammi di zucchero a velo

buccia di limone grattata

4 tuorli

1 pizzico di sale

per la farcia

420 grammi di grano cotto pronto

300 ml di latte

50 grammi di burro

1 bustina di vanillina

700 grammi di ricotta

400 grammi di zucchero

30 ml di acqua di fiori d’arancia

3 uova intere

3 tuorli

scorzette di arancia candite a piacere

cedro candito a piacere

zucchero a velo per decorare alla fine

preparare la pasta frolla (vedi qui) come da ricetta classica, formare poi il panetto e metterlo a riposare in frigorifero per almeno 1 ora, nel frattempo preparare il composto per la farcia.

pastiera napoletana 001

Mettere il grano in una casseruola con il latte, il burro (50 gr), e la scorza di un limone grattugiata, fare cuocere fino a quando non si forma una crema densa ed omogenea. Mettere poi a raffreddare il composto ottenuto.

 

pastiera napoletana 002

Prendere adesso la ricotta e setacciarla attraverso un setaccio molto fine, metterla in una ciotola ed aggiungervi lo zucchero, amalgamare bene fino allo scioglimento dello zucchero, questa operazione se effettuata il giorno prima garantirà un miglior risultato, io non lo faccio ma se ci organizza tanto di guadagnato per il risultato finale. Aggiungere a questo composto l’acqua di fiori d’arancio, le uova una alla volta aspettando ad aggiungere la successiva dopo l’assorbimento della precedente, aggiungere anche i tuorli e infine la scorzetta di  arancia candita e gli altri canditi a piacere, io ne metto pochissimi perchè non li amiamo troppo, ma un pò li metto anche solo per fare un pò di colore e profumo.

pastiera napoletana 003

pastiera napoletana 004

pastiera napoletana 005

Passare allora alla composizione delle torte, disponendo la frolla sul fondo delle tortiere ricoperte di carta forno,

pastiera napoletana 006

versare il composto e finire il tutto con una  griglia tipo crostata.

pastiera napoletana 011

Infornare in forno caldo, non ventilato, per almeno 1 ora e 40 minuti, e comunque non prima che la torta si sia ben colorata formando un bel contrasto cromatico fra la parte del composto scura e le griglie di frolla chiare.

pastiera napoletana 030

Sfornare e fare raffreddare prima di spolverare con lo zucchero a velo.

Appena fatta è buonissima e super fragrante ma forse il giorno dopo è più saporita.

Si conserva bene anche per 4 o 5 giorni e i profumi diventano sempre più intensi.

Buona Pasqua!!!

[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”text”]

pastiera napoletana 018

 

 

Dolci e desserts, dolci eventi speciali, pasqua, Pic nic , , , , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Muffins al cioccolato con gocce di cioccolato Successivo Torta zebrata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.