Pastiera napoletana ricetta di Cannavacciuolo

Anche quest’anno  mia madre ha fatto mille pastiere da distribuire in giro ad amici e parenti e anche quest’anno  che mi ero ripromessa di non farla. ……per evidenti ragioni, alla fine l’ho  fatta, anzi ne ho fatte due……buon sangue non mente sono sulla buona strada, però. ………si, c’è  un però,  quest’anno  ho fatto una versione differente da quella tradizionale di famiglia e quella mia personale già  sperimentate, quest’anno  sono di stelle, e allora la pastiera è  stellata come il mio amato cuoco napoletano, Antonino Cannavacciuolo, il mitico……..

20150325_203756

Se la volete provare anche voi seguitemi……

 

Dosi per 2 pastiere da 20 cm , appunto!

600 grammi di grano cotto

400 grammi di latte fresco intero

scorza di arancia e limone grattugiate

1 bacca di vaniglia

4 cucchiai di crema pasticciera (vedi qui)

600 grammi di ricotta di bufala freschissima

400 grammi di zucchero semolato fine

scorzette di arance e cedro canditi a cubetti a piacere (vedi qui)

8 uova intere medie

6 tuorli

acqua di mille fiori 2 cucchiaini

acqua di fiori d’arancio 4 cucchiaini

1kg di pasta frolla (vedi qui)

le cose da fare sono molteplici e quindi conviene organizzarsi per tempo, l’ideale  sarebbe preparare il giorno prima la ricotta setacciata con lo zucchero, se riposa in frigo qualche ora infatti viene molto più  omogenea e vellutata poi, per questa operazione bisogna prima mescolare la ricotta con lo zucchero in una capiente ciotola e poi con l’aiuto di un cucchiaio, passarla al setaccio, anche un colino a maglie strette. Mettere  quindi il composto a riposare in frigorifero per qualche ora.

Preparare se possibile anche la frolla in anticipo e conservarla sempre in frigorifero.

Passare quindi alla preparazione del grano, mettere il grano cotto in una pentola con il latte , la bacca di vaniglia, e le scorze di arancia e limone grattugiate,  fare cuocere a fuoco dolce per almeno mezz’ora,  fino a quando non sarà  bello cremoso, morbido e cremoso.

Mettere  cosi anche questo composto  a raffreddare a temperatura ambiente.

preparare il fondo delle torte, foderando con la frolla stesa le due tortiere, ricordarsi di tenere da parte della frolla per la griglia decorativa.

metterle in frigo a riposare

mescolare adesso i composti aggiungendo le uova e i profumi  e le scozette candite, a piacere, amalgamare bene il tutto, con il composto riempire le tortiere, non fino al bordo visto che in cottura la torta gonfiera ‘, formare le griglie decorative ed infornare in forno già  caldo a 180 gradi per circa un  ora, quando la torta risulterà  bella gonfia  colorata e rassodata anche al centro, spegnere il forno e lasciarla raffreddare in forno spento , ma leggermente aperto, per un’ altra ora.

 

Gustare a volonta’…..si conserva perfettamente per 4,5 giorni, in frigorifero anche di più.

 

Precedente Baba' salato napoletano Successivo Crostata salata con porchetta purè e stracchino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.