Pan carré con metodo Tang Zhong o water roux

Questo pan carré  apparentemente normale e classico  , in realtà  è  realizzato con un metodo particolare che conferisce una morbidezza e durata eccezionali al prodotto finito, è  un metodo facilissimo e velocissimo, che non porterà  via tempo o energie, si tratta solo di aggiungere un piccolo passaggio alle classiche preparazioni.

Il metodo Tang Zhong, o anche detto water roux, consiste nel fare gelificare con un po d’acqua  parte della farina destinata alla preparazione,  ed ottenere così  un prodotto che tratterà  maggiore acqua in preparazione diventando mobidissimo e più  durevole nel tempo poi.

Seguite le indicazioni e le foto e il risultato sarà  perfetto

20151118_192528

Per  il water roux

130 grammi di farina

30 grammi di acqua

 

Per il pane

240 grammi di farina 0

240 grammi di  farina  manitoba

120 ml di latte

130 ml di acqua

40 ml di olio d’oliva

20 grammi di zucchero

10 grammi di  zucchero semolato fine

8 grammi di sale

10 grammi di  lievito fresco

130 grammi di water roux

 

Dosi per uno stampo da pan carré  di 30 cm x10 cm x 10cm

Cominciare preparando il water roux, in un pentolino mescolare la farina  con l’acqua  , lavorare con una frusta per non fare formare dei grumi, mettere il pentolino sulla fiamma dolce e portare a cottura fino alla formazione di una crema gelatinosa bianca, intorno ai 65 gradi circa, la crema dovrà  avere questo aspetto…..vedi foto

20151118_134024

Mettere il water Roux ottenuto da parte a raffreddare  coperto da pellicola con piccoli fori di sfogo per il vapore

Passare adesso alla preparazione del pane vera e propria,

Mettere nella planetaria con l’accessorio foglia  l’acqua  tiepida , il latte ed il lievito, aggiungere la farina con lo zucchero e il water roux, azionare la macchina, aggiungere subito il sale e mescolare ancora bene fino ad ottenere un bel composto, solo adesso aggiungere l’olio  poco per volta, aspettando ad aggiungere le dosi  successive  che il precedente olio sia ben assorbito, fare poi lavorare le macchina fino ad ottenere un composto ben amalgamato,  liscio e incordato, che si stacchi perfettamente da solo dalle pareti della planetaria, prelevarlo dalla planetaria con le mani unte, disporlo sulla spianatoia anch’essa  unta  con  l’olio , fare due pieghe da tre e metterlo a riposare con le pieghe verso il basso in un contenitore ben unto, coprire con la pellicola e aspettare il raddoppio, ci vorrano 2 ore circa. Per fare le pieghe formare un rettangolo , dividerlo idealmente in tre parti e portare prima 1/3 del rettangolo verso il centro e poi l’altra adesso…ruotare la pasta di 180 gradi e ripetere l’operazione. Mettere quindi a lievitare come detto prima.

Dopo questo intervallo prendere il composto lievitato disporlo sulla spianatoia e formare un rettangolo, con i pollici arrotolare il composto formando un cilindro ben stretto che disporremo in un contenitore da pan carré  con coperchio, o se non l’avete  in un contenitore  da plumcake, l’importante  è  ungere i contenitori.

Mettere nuovamente a lievitare il pane nel forno  spento con la luce accesa, per un ora circa a questo punto tirare fuori il pane scaldare il forno al massimo e poi finalmente infornate il pancarre,  ci vorranno 35 minuti circa, appena si avverte il meraviglioso odere di pane in giro per casa controllate, il pane dovrà  risultare ben dorato e suonare vuoto all’interno.

Fare  raffreddare  bene prima di affettare, conservatelo poi avvolto nella carta stagnola, sarà  buonissimo almeno per 2/3 giorni.

pane, Pic nic, Pigiama party, Pizze e focacce , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Torta cookies con gocce di cioccolata e Nutella Successivo Torta pane e cioccolata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.