La pizza napoletana con la scarola

Mi piace un sacco la scarola, insalatina perfetta cruda e cotta,  ma saltata in padella con tutti gli aromi e sapori classici della cucina napoletana e quello che si suole dire….la morte sua!

20150311_181812

Questa volta l’ho  preparata e poi l’ho utilizzata per farcire la pizza della domenica, ve la cosiglio, con la mozzarella o con della provola bianca  è  perfetta e supergustosa.

 

Dosi per una pizza per 6 persone

2 cespi di scarola fresca

olio

aglio

peperoncino

olive nere dolci

capperi

2 acciughe sott’olio

pinoli

uvetta

800 grammi di pasta per la pizza

 

 

500 grammi di farina 00

25 grammi di lie ito di birra

2 cucchiai d’olio

6 grammi di sale fino

1 cucchiaino  di zucchero o 20 grammi di miele

250 ml di acqua tiepida

 

olio q.b.

mozzarella o provola bianca a volontà

 

Mettere a scaldare un filo d’olio  all’interno  di una padella capiente, aggiungere uno spicchio d’aglio  , le due acciughe e del peperoncino  a piacere, fare scaldare ed insaporire,  aggiungere adesso la scarola precedentemente mondata , lavata e strizzata,  salare con del sale grosso  , con attenzione perché sarà  gia saporita per via delle acciughe e dei capperi,  fare appassire a fuoco medio, a questo punto aggiungere le olive , l’uvetta , i capperi ed i pinoli precedentemente tostati in padella, portare a termine la cottura, non cuocere troppo deve rimanere parziamente croccante e consistente.

Una volta pronta mettere la verdura da parte a riposare.

intanto preparare la pasta per la pizza

disporre nella planetaria  o in una ciotola la farina, formare la fontana e disporvi al centro l’acqua  tiepida con lo zucchero, sciogliervi il lievito e mescolare un pochino,  aggiungere, adesso l’olio  ed il sale, impastare quindi con il gancio o con le mani fino ad ottenere un composto omogeneo liscio e vellutato,  formare una palla e metterla a lievitare coperta con una pellicola in una  capiente ciotola in una zona calda della cucina, ideale è  il forno spento con le luci accese. Fare lievitare per 2 ore circa e comunque fino al raddoppio.

Una volta pronta la pasta riposata e lievitata, stenderla in una teglia rotonda grande precedentemente  unta con dell’olio disporla in modo omogeneo, condirla adesso con una generosa dose di mozzarella, io ho usato quella vaccina più  delicata e leggera, disponete la mozzarella a stracetti  fatti con le mani, abbondate senza paura, più  ce n’è  più  sarà gustosa e buona la vosra pizza , a questo punto disporre sulla pizza anche la verdura ben condita, aggiungere ancora un filo d’olio ed infornare in forno caldissimo per 25 minuti circa.

 

Da gustare  caldissima, fumante, fragrante e filantissima.

pane, Pic nic, Pigiama party, Pizze e focacce , , ,

Informazioni su patrizia razza

.Benvenuti nella mia Cucciccia, che altro non è che la storpiatura del tipico dolce natalizio "Struffoli" o "Cicerchiata" che da piccola non sapevo pronunciare..............da allora in casa mia è sempre stato così e quindi quale nome migliore per indicare la "mia" personalissima cucina!! Il mio blog nasce per divertimento, passione e anche praticità, mi piace creare un vero e proprio pozzo di informazioni ,segreti e ricette per me ,le mia famiglia, i miei figli e i miei amici.................è un modo per condividere e donare . Benvenuti allora e se vi piace ditelo e lasciate anche voi un q.b. di vostro da condividere con me!

Precedente Focaccia croccante con sale e rosmarino Successivo Formaggio primo sale e ricotta fatti in casa con caglio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.