La crostata arlecchino

……e se a carnevale festeggiassimo con un classico che non ci obbliga  a friggere? Sono sicura che i nostri ragazzi apprezzeranno l’idea e se vogliamo fare una festicciola una torta così ci fa subito molta allegria, ovviamente i gusti delle marmellate potranno essere scelti a piacere, io ho utilizzato le marmellate che avevo fatto ques’estate e quella di arance appena fatta, quindi, arance, kiwi e fragola….tre bei colori alllegri!!!

Crostata arlecchino

Pasta frolla

500 grammi di farina

300 grammi di burro

4 tuorli

180 grammi di zucchero a velo

1 pizzico di sale

vaniglia 1 bacca

marmellate di almeno tre gusti e colori diversi

preparare la pasta frolla secondo il procedimento classico (vedi qui) e mettere poi il panetto  a riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Stendere poi metà della pasta con un matterello e posizionare la sfoglia sulla tortiera imburrata, fare poi dei salsicciotti sottili con la restante pasta e posizionarli sulla tortiera creando il classico reticolato da crostata, ma particolarmente fitto ed obliquo (vedi foto)

Crostata arlecchino

riempire poi i rombi che si saranno formati con le varie marmellate aiutandosi con un cucchiaino o le sac à poche, cercare di non posizionare i colori vicini, non sarà facilissimo. Fare un ultimo cordoncino e decorare il bordo della torta . Una volta composta la torta, fare raffreddare un po’ in frigorifero e poi infornare a 170° in forno caldo ventilato per almeno 35 minuti e comunque fino a quando la crostata non sarà bella dorata

 

 

Precedente La Cianfotta Successivo Plumcake salato speck provola e noci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.