Crea sito

Torta all’uva senza burro: ricetta light

Scenografica, soffice e deliziosa: la torta all’uva senza burro è un dolce a strati light, senza farina, con succulenti chicchi d’uva tra gli strati e crema di yogurt al limone.
Ebbene, oggi al mercato ho trovato l’uva quindi ho subito pensato a un dolce (che novità 😀 ) Dunque, appena tornata a casa, ho sfidato il caldo estivo e ho accesso il forno. Devo dire che questa torta leggera merita ogni goccia di sudore: soffice, particolare e con uno squisito profumino.

La particolarità di questo dolce light è la mancanza di farina: infatti ho usato solo fiocchi di avena e amido di mais. In più, ho aggiunto nell’impasto delle prugne disidratate (vanno bene anche i datteri o le albicocche disidratate) e dei gherigli di noci. Non ho aggiunto alcun dolcificante nell’impasto perché bastano le prugne, invece nella crema ho aggiunto della stevia, che puoi tranquillamente sostituire con il tuo dolcificante preferito (aggiusta la quantità tenendo conto che la stevia ha un potere dolcificante piuttosto alto).

La crema invece è fatta con yogurt greco 0, bevanda vegetale di avena s.z. (va bene anche il latte parzialmente scremato o altra bevanda vegetale), aroma e scorza di limone più agar agar.

Prova questa deliziosa torta anche con altra frutta di stagione.

Prova anche la Torta light di pesche allo yogurt e zafferano e la Torta rovesciata alle banane: ricetta light

Torta all uva senza burro
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni8 fette
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Torta all’uva senza burro

  • 50 gfiocchi di avena
  • 20 gamido di mais (maizena)
  • 50 gprugne disidratate o datteri
  • 1uovo
  • 80 galbume
  • 40 gyogurt greco 0% di grassi
  • 20 ggherigli di noci
  • 1 cucchiainolievito per dolci
  • scorza di limone biologico

Per la crema

  • 200 gyogurt greco 0% di grassi
  • 130 gbevanda vegetale di avena s.z o latte p.s.
  • 3 gagar agar
  • 2 cucchiaistevia o altro dolcificante
  • q.b.aroma al limone
  • scorza di limone biologico
  • 150 guva bianca e nera

Strumenti

  • Stampo diametro 16 – 17 cm
  • Frullatore / Mixer
  • Sbattitore elettrico

Preparazione della Torta all’uva senza burro

  1. Metti in ammollo le prugne per un’ora, strizza bene e pesa. Frulla i fiocchi d’avena con i gherigli di noci, aggiungi le prugne, l’uovo intero, lo yogurt e frulla ancora fino a che il composto risulta ben omogeneo.

  2. Torta light all'uva

    Aggiungi il lievito per dolci e l’amido di mais setacciato, la scorza grattugiata di limone e amalgama bene. Monta a neve fermissima l’albume e incorpora nell’impasto con attenzione per non far smontare.

  3. Fodera uno stampo tondo (diam. 16 -17 cm) con carta da forno, versa l’impasto e cuoci nel forno statico preriscaldato a 180°C per circa 30 minuti (fai la prova stecchino: infila uno stecchino in mezzo al dolce, se esce pulito e asciutto la torta è pronta). Sforna la torta e lascia raffreddare bene e con un coltello ricava due dischi più o meno dallo stesso spessore.

  4. Prepara la crema: sciogli l’agar nella bevanda d’avena, aggiungi la stevia e sbollenta per circa 2 minuti (dall’ebollizione). Lascia stiepidire per 5 minuti, aggiungi lo yogurt greco, la scorza e l’aroma al limone e mescola bene.

  5. Torta light a strati

    Spalma metà della crema su un disco di torta. Taglia in due i chicchi d’uva, togli gli acini e disponi sulla crema (conserva una parte d’uva per il topping). Copri con l’altro disco di torta, spalma con la restante crema e decora con i chicchi d’uva.

  6. Poni la torta nel frigorifero per almeno 2 ore (meglio se per tutta la notte). Prima di servire decora a piacere con foglie di menta fresca e spolvera con poca farina di cocco o con dello zucchero a velo.

  7. L’intera torta (8 fette) ha circa 943 kcal:
    134 g carboidrati;
    23 g grassi;
    50 g proteine.

    Una fetta di torta ha 117 kcal:
    16,7 g carboidrati;
    2,8 g grassi;
    6,2 g proteine.

    I valori nutrizionali sono approssimativi, dipende dalla marca dei prodotti che usi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.