Pesche senza burro e senza glutine

Se mi segui su Facebook, probabilmente conosci la storia di queste pesche senza burro e senza glutine: ho cercato di dare il tipico colore in tanti modi diversi ma nulla, sempre brutte uscivano. Lo so che la ricetta originale prevede l’uso dell’alchermes ma a me non piace proprio il sapore quindi ho provato con succo di frutti di bosco, infuso di frutti rossi, succo di barbabietole, colorante alimentare, ma nulla, le mie pesche senza burro e senza glutine avevano un colorito bordo scuro, proprio brutto. Quindi alla fine ho deciso di coprirle con del cocco rapè: cosi le mie pesche anemiche oltre ad avere un bell’aspetto hanno anche un gusto molto buono.

Per l’impasto di queste pesche ripiene ho usato i fiocchi di latte che ho preparato scaldando semplicemente il latte di kefir fino a che si è separato il siero e poi ho fatto scolare nella fuscella contenitore per la ricotta. Puoi usare anche i fiocchi di latte del supermercato: cerca quelli con pochi grassi però. Come farine ho usato la farina di riso, la farina finissima di mais e la farina impalpabile di cocco.

Ecco come ho preparato queste deliziose pesche senza burro e senza glutine.

Pesche senza burro e senza glutine
  • DifficoltàMedio
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6 pesche grandi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le pesche senza burro e senza glutine

Per le pesche

  • 160 gFiocchi di latte light
  • 1Uova
  • 50 gFarina di riso
  • 30 gFarina finissima di mais
  • 20 gFarina impalpabile di cocco (O altro tipo di farina)
  • 2 cucchiaiStevia (O altro dolcificante)
  • 2 cucchiainiLievito per dolci
  • 30 gOlio di cocco

Per la crema

  • 100 mlLatte scremato o vegetale
  • 10 gAmido di mais (maizena)
  • 5 gCacao amaro in polvere
  • 10 gProteine in polvere (Opzionale)
  • Dolcificante
  • Essenza di vaniglia o altro aroma

Preparazione delle pesche senza burro e senza glutine

  1. Passo al setaccio i fiocchi di latte, aggiungo l’uovo, la stevia e amalgamo molto bene.

  2. Unisco le farine con il lievito per i dolci e aggiungo nel composto di formaggio e uova.

  3. Verso l’olio di cocco (se solido faccio sciogliere a bagno maria) e inizio a impastare. L’impasto risulta abbastanza appiccicoso ma compatto.

  4. Divido l’impasto in 12 parti uguali e formo delle palline (per evitare che l’impasto si appiccichi bagno le mani in una ciotola con acqua). Per cuocere le pesche uso uno stampo in silicone a forma di cupola, quindi trasferisco le palline nello stampo e presso. Puoi semplicemente dare la forma di semisfera alle palline e cuocere sulla leccarda foderata con carta da forno.

  5. Inforno nel forno caldo a 180°C per circa 30 minuti (verifico la cottura infilando uno stecchino in mezzo al biscotto, se esce pulito e asciutto i biscotti sono pronti). Sforno e lascio raffreddare bene. Nel frattempo preparo la crema.

  6. In un pentolino unisco il latte con il cacao e l’amido di mais setacciato. Aggiungo il dolcificante, l’essenza di vaniglia e mescolo bene. Metto a cuocere a fiamma dolce amalgamando con un cucchiaio fino a che la crema si addensa. Spengo la fiamma, aggiungo le proteine in polvere, amalgamo bene e lascio raffreddare.

  7. Con un coltello o un cucchiaino scavo al centro dei biscotti e riempio con la crema (poi usare il sac à poche per farcire le pesche, io ho usato un semplice cucchiaino da caffè). Unisco due semisfere e formo la pesca.

  8. In una ciotola verso poco infuso di frutti rossi (oppure l’archemes se ti piace) mentre in un piatto pongo del cocco rapè. Passo le pesche prima nell’infuso, faccio sgocciolare bene il liquido e poi le passo nel cocco rapè.

  9. Pesche dolci

    Poggio le pesche su un piatto e pongo nel frigorifero per almeno un’ora.

  10. Una pesca ha circa 159 kcal, di cui:
    18 g carboidrati;
    6,7 g grassi;
    9,7 g proteine.

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.