Ricetta Torta Mimosa con crema chantilly

La Ricetta Torta Mimosa con crema chantilly è il classico dolce che si prepara durante la festa delle donne!

Semplice ed elegante richiama il fiore della mimosa, un fiore che fiorisce a marzo e che nel 1946 venne scelto dalle femministe dell’UDI (Unione donne italiane) per ricordare l’8 marzo!

Qui di alberi di mimosa a Palermo ne abbiamo tantissimi, sbocciano persino lungo le autostrade e seppure non hanno chissà quale buono profumo, riempono di colore e allegria il nostro paesaggio! 😉

La Torta Mimosa credo che rappresenti il modello in cui ogni donna dovrebbe rispecchiarsi: eleganza e bellezza nella semplicità!

Questa torta, farcita con crema chantilly all’italiana, rivestita con cubetti di pan di spagna come a voler richiamare le mimose e che profuma tanto di primavera, non è gravosa da preparare!

In poche mosse io vi dico come preparala per poi assaporarla boccone dopo boccone! 😉

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    60 minuti
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    10 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Ingredienti (per 1 Pan di Spagna):

  • amido di grano 200 g
  • Zucchero 200 g
  • Uova 4
  • Sale 1 pizzico
  • Lievito in polvere per dolci 1 bustina

Ingredienti (per la crema chantilly):

  • Latte intero 450 ml
  • Tuorli 4
  • Amido di mais (maizena) 60 g
  • Zucchero 120 g
  • Panna fresca liquida 220 ml
  • Scorza di limone 1

Ingredienti (per la bagna):

  • Acqua 120 ml
  • Liquore (limoncello o rum) 50 ml
  • Zucchero 1 cucchiaio

Preparazione

  1. 1. Per prima cosa preparate il Pan di Spagna.

    N.B: fate conto che le quantità che ho scritto vanno bene per 1 solo Pan di Spagna. Quindi siccome la Mimosa ha bisogno di 2 Pan di Spagna ovviamente voi munitevi del doppio degli ingredienti! 😉

  2. 2. Montate le uova con lo zucchero e con 1 pizzico di sale per circa 15 minuti fino ad un composto chiaro, spumoso, triplicato di volume e che scrive.

  3. 3. Aggiungete poi poco per volta l’amido setacciato, mescolando l’impasto dal basso verso l’alto per evitare che si smonti.

    4. Infine unite il lievito e mescolate sempre dal basso verso l’alto per amalgamare l’impasto.

  4. 5. Infarinate e imburrate una teglia dal diametro di 24 cm, versate poi l’impasto nella teglia e infornate in forno preriscaldato, statico a 180 °C per 30 minuti circa. Il Pan di spagna dovrà risultare alto e voluminoso.

  5. 6. Nel frattempo preparate la crema chantilly:

    prima di tutto mettete in freezer il contenitore e le fruste con cui andrete a montare la panna.

    7. Versate dopo i tuorli, l’amido di mais e lo zucchero in una ciotola, mentre in una pentola portate ad ebollizione il latte con la scorza grattugiata di 1 limone.

  6. 8. Non appena il latte avrà bollito, versatelo nella ciotola dei secchi, mescolate la crema energeticamente con una frusta a mano per eliminare eventuali grumi e passate nuovamente la crema nella pentola.

    9. Fate cuocere la crema a fiamma dolce fin quando non si addensa, ma mescolandola continuamente con 1 cucchiaio di legno per evitare che si attacchi nel fondo della pentola.

  7. 10. Fate poi raffreddare la crema e preparate il secondo Pan di Spagna seguendo il procedimento che ho scritto sopra.

  8. 11. Nel frattempo prendete la ciotola e le fruste dal freezer e montate la panna naturale fin quando inizia a scrivere.

  9. 12. Dopo con molta delicatezza aggiungete poco per volta la crema pasticcera alla panna e iniziate a mescolare sempre dal basso verso l’alto fino ad ottenere un’ unica crema fluida. Fate poi riposare in frigo per 20 minuti circa.

  10. 13. Preparate così la bagna:

    portate a bollore l’acqua con lo zucchero e non appena si sarà raffreddata aggiungete il liquore. Mescolate e la bagna sarà pronta.

  11. 14. Adesso vai con l’ assemblaggio la torta:

    tagliate 1 pan di spagna in tre dischi, imbevete il primo disco con la bagna e farcitelo con la crema chantilly usando una sacca a poche o 1 cucchiaio. Ripetete la sequenza fino ad ultimare il Pan di Spagna.

    15. Con la crema chantilly rimanente rivestite poi la vostra torta.

  12. 16. Prendete così il secondo Pan di Spagna, tagliatelo in piccoli cubetti e con cura rivestite tutta la superficie della torta.

    17. Infine con la buccia di 1 limone ho preparato un fiorellino che ho poi messo al centro della torta!

  13. E dulcis in fundo vi lascio qualche dolce scatto! 😉

TRUCCHI DEL MESTIERE

  • l’uso del l’amido di grano al posto della farina in questo caso serve per avere un pan di spagna più leggero e più voluminoso;
  • per l’assemblaggio della torta potete usare una tortiera a cerniera come ho fatto io;
  • mi raccomando la crema pasticcera deve essere ben fredda prima di assemblarla con la panna;
  • la torta si conserva in frigo sotto una campana di vetro o in un contenitore chiuso ermeticamente per 2-3 giorni;
  • se non volete utilizzare il liquore, potete preparare la bagna usando semplicemente acqua, zucchero e limone.

Dolci Tradizionali

Informazioni su Floriana

Il Diario dei Capricci di Flo nasce dall'idea di condividere con "vecchi" e nuovi amici la passione per la cucina e in particolare per i dolci! Una passione nata da circa nove anni, durante gli anni del liceo, la mia vita si alterna tra libri universitari e fornelli! Basta un solo click per entrare nel mio piccolo mondo di divertimento: già, perché la "mia cucina" non è un luogo di lavoro. La passione per i dolci e per la cucina,la creatività mi hanno spinto a creare questo piccolo diario in cui posso condividere "i miei Capricci" e strapparvi di tanto in tanto un sorriso, darvi un'idea, condividere insieme un pensiero e regalarvi sempre un "dolce" capriccio!!!! Io sono pronta e voi?

Precedente Ricetta Torta di mele e noccioline Successivo Dolci Capricci a colazione