Ricetta Pastiera napoletana

Ricetta Pastiera napoletana

La regina indiscussa dei dolci pasquali, nata in una città di “mille culure”, è lei la Pastiera napoletana!

Un dolce di pasta frolla, farcito principalmente con crema di ricotta, grano cotto, cedro e arancia candita e un po’ di acqua di fiori d’arancio, la Pastiera Napoletana è il dolce indiscusso nelle tavole di molte famiglie napoletane per la domenica di Pasqua!

Quando sono andata a Napoli da amici, ho cercato e a ricercato, per monti e per mari questo dolce, che insieme alle sfogliatelle ricce, secondo me, sono il “top of the tops”! 😉

Ma purtroppo era febbraio e, da quanto mi è stato detto da diversi pasticceri e persone del luogo, questo dolce è possibile trovarlo in vendita soltanto durante il periodo di Pasqua!

Così, tornando a casa mi sono messa alla ricerca di una verace ricetta napoletana e ho trovato la ricetta della foodblogger Anna Rita Granata, autrice del blog “On the clouds”!

La ricetta è della sua mamma, napoletana doc, ma alla sua versione ho aggiunto cedro e arance candite e utilizzato il grano crudo, da mettere poi a mollo, in sostituzione del grano già cotto comprato nel barattolo! 

Ho mantenuto invece la sua tecnica del grano frullato, che dà una maggiore delicatezza alla crema con cui andrete a farcire la Pastiera! 😉

E allora cosa state aspettando?

Eccovi qui la ricetta della Pastiera Napoletana con grano! 😉

Ingredienti (pasta frolla per una teglia in allumino da 24 cm di diametro):

  • 300 gr di farina 00
  • 150 gr di burro freddo
  • 2 tuorli e 1 uovo intero
  • 1 pizzico di sale
  • 150 gr di zucchero semolato
  • scorza di 1 limone

INGREDIENTI (per il ripieno):

  • 100 gr di latte intero
  • 30 gr di burro
  • 700 gr di ricotta di pecora (oppure metà di pecore e metà di vaccino)
  • 3 uova intere
  • 2 tuorli
  • 600 gr di zucchero
  • 560 gr di grano
  • 60 ml millefiori
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 bustina di vanillina
  • scorza di 1 limone

                                                                             Preparazione

1. Portate ad ebollizione il grano in un pentolino. Una volta bollito, chiudetelo con il coperchio, spegnete il fuoco e lasciate che assorba l’acqua per qualche ora. Io l’ho lasciato a mollo per un giorno intero. Dalla mattina alla sera. Ma se volete risparmiare tempo, acquistate il grano già cotto nel barattolo.

2. Preparate poi la pasta frolla:

mettete in una ciotola la farina setacciata, i tuorli ed un uovo, burro, scorza di 1 limone, 1 pizzico di sale, zucchero e impastate a mano fino ad ottenere un composto omogeneo. Non impastate per troppo tempo altrimenti la frolla perderà la propria friabilità durante la cottura.

 

3. Fate riposare la frolla in frigo per almeno 1 ora e preparate il ripieno:

versate in una pentola il grano già cotto, aggiungete il latte, il burro e la scorza di 1 limone. Fate cuocere per 10 minuti, mescolando sempre, finché il composto non diventa una crema. Fatela raffreddare.

4. In una ciotola grande unite ricotta, burro, zucchero, uova, tuorli e lavorate con le fruste per amalgamare bene gli ingredienti.

5. Aggiungete la crema di grano alla ricotta e frullate il composto fino ad una crema sottile e senza grumi.

6. Aggiungete la vanillina, i canditi, la cannella e l’aroma millefiori.

7. Imburrate e infarinate una teglia per pastiera, stendete la frolla con un mattarello fino a raggiungere la circonferenza della teglia.

8. Versate all’interno della frolla il ripieno e distribuitelo uniformemente.

9. Con l’impasto avanzato ricavate delle strisce di pasta frolla e riponete sulla superficie, incrociandole tra loro.

10. Cuocete la pastiera in forno per 1 h a 180 °C finché non sarà dorata.

11. Una volta cotta, spegnete il forno e lasciate dentro la pastiera, con lo sportello chiuso.

12. Dopo dieci minuti sfornate la pastiera e lasciatela riposare 1 notte.

Servitela spolverata con zucchero a velo! 😉

E dulcis in fundo vi lascio un

dolce scatto e vi auguro una serena e buona Pasqua! 🙂

TRUCCHI DEL MESTIERE

  • potete conservare la pastiera in frigo in un contenitore ermetico per circa 3-4 giorni;
  • potete anche preparare il ripieno qualche giorno prima, congelarlo in freezer e all’occorrenza scongelarlo per bene prima di usarlo.

 

Precedente Ricetta Pecorelle di Pasqua Successivo Ricetta Torta al cacao