Ricetta Nidi di crepes

Ricetta Nidi di crepes

Avete presente quell’idea improvvisa che sale alla mente mentre sei in cucina a preparare tutt’altro?

Ecco, la Ricetta Nidi di crepes nasce proprio durante un pomeriggio primaverile: avevo voglia di preparare da tanto tempo qualche Crepes, la Crema diplomatica, che avevo preparata il giorno precedente, era ancora in frigo e allora quale modo migliore per realizzare una golosa idea di Pasqua

Così sono nati i Nidi di crepes!! Bastano solo delle coppette, delle buone crepes, un po’ di crema diplomatica (ma potete farcirle come meglio desiderate), ovetti di cioccolato colorati, gocce di cioccolato e zuccherini colorati a piacere e il gioco è fatto!!! 😉

Come un nido contiene in sé le sue uova, così dentro i Nidi di Crepes i vostri invitati a Pasqua potranno trovare un colorato ovetto, simbolo della vita e della Rinascita! 🙂

Vi lascio la ricetta!! Preparatela, sono davvero un’idea originale come dessert pasquale e la crema diplomatica dà il suo tocco di delicatezza al dolce! 😉

Ingredienti (per circa 8 crepes dal diametro di 20 cm):

  • 3 uova medie
  • 250 gr di farina 00
  • 500 ml di latte
  • semi di 1 bacca di vaniglia (facoltativo)
  • burro q.b per ungere la padella

Ingredienti (per la farcitura):

  • crema diplomatica (360 ml di panna naturale, 500 ml di latte, 200 gr di tuorli o circa 3-4 tuorli, 50 gr di amido di mais, 150 gr di zucchero, ½ scorza di limone, 1/2 baccello di vaniglia)
  • ovetti di cioccolato colorati q.b (o se fate solo 8 crepes basteranno 8 ovetti)
  • zuccherini colorati q.b
  • gocce di cioccolato q.b

 

STRUMENTI:

  • una padella antiaderente e delle coppette per gelato o delle ciotole

Preparazione

1. prendete una ciotola capiente e dai bordi alti e versate le uova. Sbattete le uova con una forchetta o con delle fruste elettriche e aggiungete il latte.

 

2. Setacciate la farina e versatela poi nella ciotola dei liquidi e con le fruste mescolate energicamente per evitare la formazione di grumi. Mescolate fino ad un composto omogeneo, vellutato e fluido.

3. Ricoprite la ciotola con la pellicola e conservatela in frigo per almeno 30 minuti.

4. Trascorso il tempo necessario prendete la crepiera o una padella antiaderente dal diametro tra i 18 cm e 20 cm, ungetela con il burro e ponetela sul fuoco.

5. Quando sarà ben calda versate con un mestolo l’impasto necessario a ricoprire quasi tutta la superficie della padella e stendete l’impasto inclinando e ruotando la padella (lontano dal fuoco) oppure aiutatevi con uno stendi impasto, ma purché fatto rapidamente, dal momento che la crepe tenderà a cuocersi velocemente.

6. Non appena sarà leggermente dorata, con una paletta cominciate a sollevare i bordi della crepe e giratela dall’altro lato aiutandovi sempre con una paletta.

7. Cuocete per un altro minuto e non appena pronta mettetela su un piatto da portata; via via che cuocerete le altre crepes, impilatele una sopra all’altra.

8. Mentre le crepes si raffreddano, preparate la crema diplomatica. La ricetta la trovate cliccando sul link qui di seguito: https://blog.giallozafferano.it/diariodeicapriccidiflo/ricetta-crema-diplomatica/

9. Assemblate infine il dolce:

rivestite una coppa o ciotola con una crepe, farcitela con la crema diplomatica, aiutandovi con un cucchiaio o con un sacco a poche, aggiungete un ovetto di cioccolato colorato, zuccherini colorati e gocce di cioccolato a piacere.

  

10. Conservate i Nidi di crepes in frigo, avvolti da una pellicola o carta di alluminio! 😉

E dulcis in fundo vi lascio qualche scatto di questo dolce così delicato, colorato e primaverile!;)

 

TRUCCHI DEL MESTIERE:

  • se vi avanza dell’impasto potete conservarlo in frigorifero in un contenitore chiuso ermeticamente per massimo 12 ore;
  • le crepes già cotte, ma non farcite, possono essere conservate in frigo per un paio di giorni, coperte da una pellicola oppure in freezer, alternando a ciascuna crepe un foglio di carta da forno e ricoprendo con la pellicola il tutto;
  • le crepes già farcite potete conservale in frigo per massimo due giorni;
  • se vi avanza della crema diplomatica potete conservarla in freezer in un contenitore chiuso ermeticamente per qualche settimana, non oltre un mese oppure in frigorifero per un paio di giorni.
Precedente Ricetta Crema diplomatica Successivo Ricetta Pecorelle di Pasqua