Ricetta Crostata con crema di loto

 

Ricetta crostata con crema di loto
Ricetta crostata con crema di loto

La crostata con crema di loto è un dolce di pasta frolla che richiama i tipici sapori & profumi siciliani.

Una tra le particolarità della mia terra che apprezzo di più è l’abbondanza dei doni che la natura offre e i loti, chiamati in dialetto anche “cachì” o “kaki”, sono una frutta autunnale tipica del palermitano, molto dolci e soprattutto genuini!! 🙂

La tradizione vuole che, non appena arriva ottobre, molti uomini, coltivatori di mestiere o spassionati amanti della terra, scendono nei campi per raccogliere dagli alberi i primi frutti ancora acerbi, per poi completare la maturazione in un “casciuni” coperto, che in italiano significa “cassone” & come ogni anno, anche questa volta mio nonno, dopo avere riempito un “casciuni” bello pieno, mi ha deliziato con i frutti della sua campagna! <3

Così ho deciso di prepararne una crema con cui ho farcito una crostata e, mangiata l’indomani mattina a colazione, devo ammettere che risultava ancora più buona & ideale per iniziare la giornata in piena energia!! 😀

 

Cosa state aspettando?

Seguite con me la ricetta passo dopo passo & tutto sarà più semplice! 😉

 

INGREDIENTI:

PASTA FROLLA

  • 200 gr di burro morbido
  • 330 gr di farina 00
  • 120 gr di zucchero a velo
  • 30 gr di miele di acacia
  • 60 gr di tuorli (circa 4 tuorli)
  • 2 gr di sale

 

CREMA DI LOTO

  • 300 ml di latte
  • 200 gr di tuorli
  • 50 gr di amido di mais
  • 150 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • 150 gr di polpa di loto
  • 50 gr di cioccolato fondente a pezzettini

 

PROCEDIMENTO:

incorporate il burro, lo zucchero a velo e il miele di acacia in una ciotola. Impastate per qualche secondo e quando sono ben amalgamati aggiungete il sale nei tuorli e incorporateli al composto.

IMG_6063 IMG_6071

 

Setacciate la farina per due volte e incorporatela con la vanillina al composto, continuando ad impastare per altri pochi secondi fino ad ottenere un composto omogeneo.

IMG_6076 IMG_6077

Mettete la pasta frolla in frigo per stabilizzarla per circa due orette.

 

Dopo di che procedete a stenderla con un po’di farina in superficie. Imburrate e infarinate una teglia dal diametro di 28 cm e stendete la pasta frolla nello stampo.

_DSC9548

Fatela così raffreddare in frigo mentre andrete a preparare la crema di loto.

 

Sbucciate i loti e mettete da parte soltanto la polpa. Aggiungete la polpa al latte, mescolate i due liquidi e dopo di che versateli in un tegame.

IMG_6087

Portate il composto ad ebollizione.

 

Nel frattempo aggiungete in una bacinella lo zucchero e gli amidi, mescolateli con una frusta così non fanno i grumi. Aggiungete i tuorli e mescolate il tutto.

IMG_6089 IMG_6091

Dopo che il latte con la polpa avranno bollito, filtrateli e versateli nell ’altro composto.

 

Mescolate la massa per uniformarla, rimettete tutto in pentola e continuate a mescolare. In pochi minuti la crema sarà pronta, non troppo granulosa, ma al punto giusto dato che continuerà la sua cottura in forno.

IMG_6092 IMG_6099IMG_6113

 

Fate raffreddare la crema, coperta da una pellicola o cosparsa in superficie di zucchero per evitare che si formi una patina. Una volta raffreddata, se presenta dei grumi, setacciatela con un passa pomodoro manuale e dopo di che tagliate il cioccolato in piccole parti e aggiungeteli alla crema.

_MG_6174

 

Prendete la teglia dal frigo e farcite la pasta frolla con la crema di loto, ormai fredda e con la pasta rimanente divertitevi a decorare la superficie della vostra crostata.

_MG_6198

Infornate in forno ventilato, preriscaldato a 180 °C per 15-20 minuti circa.

La pasta frolla dovrà risultare croccante & friabile al palato!

 

 

TRUCCHI DEL MESTIERE:

1°) lavorate poco la pasta frolla perché la sua consistenza una volta cotta deve essere per l’appunto friabile;

2°) una buona pasta frolla non deve incollare nelle mani e in caso contrario aggiungete una manciata di altra farina;

3°) la crema di loto non deve essere granulosa una volta cotta al tegame, ma consistenza liquida in quanto terminerà la sua cottura in forno.

 

 

“LO SAPEVATE CHE…”

A Misilmeri in provincia di Palermo è dedicata al “Kaki” una sagra, che si tiene a novembre con degustazione dei kaki, delle sue confetture e dei prodotti di pasticceria con esso prodotti.  Durante la sagra si svolge anche una gara di mountainbike. L’iniziativa è associata alla rassegna culturale e enogastronomia della valle dell’Eleuterio. I  kaki di Misilmeri, in siciliano kakì ri Misilmeri,  è un albero da frutto del genere Ebenacee, una famiglia di angiospermedicotiledoni, originario dell’Asia orientale ed è una coltivazione tipica siciliana prodotta nel territorio di Misilmeri vicino Palermo. I frutti del kaki di Misilmeri rientrano nell’elenco dei prodotti agroalimetari tradizionali (PAT) stilato dal ministero delle politiche agricole e forestali (Mipaaf).

 

 

 

Precedente Ricetta originale dei Cookies Successivo Ricetta Torta Tenerina-gluten free
  • Cettina

    Buonissima, è tra le mie crostate preferite! Dopo però quella di zucca! 🙂

    • E’ vero, entrambe sono buonissime e sopratutto molto autunnali! Presto farò anche la crostata con crema di zucca! 😉

  • Serena

    Ciao! Ieri ho fatto questa crostata per un compleanno. Ancora devo prendere confidenza con le proporzioni (ho fatto il bordo più sottile rispetto al resto) , ma è venuta veramente buonissima 🙂 Grazie per la ricetta 😉

    • Ciao Serena!!! 🙂 Sono davvero felice che hai fatto la ricetta di questa crostata deliziosa! Per le proporzioni non preoccuparti, imparerai nel tempo! La crostata seppur “dolce da forno” non è mica semplice! La frolla va lavorata sempre poco, altrimenti perde di friabilità e per le proporzioni ti consiglio di prendere sempre un metro e calcolarti la lunghezza del diametro della teglia; stendi la pasta, fodera la teglia e vedi quanta parte in eccesso ti rimane!!! Lo spessore della pasta frolla non deve essere meno di 3-5 mm se vuoi fare la base di una crostata, 1/2 centimetro per fare invece i biscotti! 😉

  • Giuseppe

    Un blog unico, tante ricette che fanno davvero al caso per ogni evento!
    Grazie Floriana.

    • Grazie a te per il tuo supporto! Cerco di soddisfare i gusti e andare incontro ai bisogni di tutti!