Ricetta Crema diplomatica

Ricetta Crema diplomatica

Conoscete tutti la Ricetta Crema diplomatica?

Dall’unione di panna naturale montata e crema pasticcera nasce la Crema diplomatica o Crema Chantilly all’italiana!

Si, all’italiana perché la Crema Chantilly francese è composta da sola panna montata, zucchero e vaniglia!!

Una crema così delicata, semplice quanto deliziosa, nella nostra pasticceria italiana viene utilizzata molto spesso per alleggerire la crema pasticcera. Ideale come farcitura per Pan di Spagna, basta pensare alla Torta Mimosa e capirete tutta la dolcezza e la delicatezza di questa crema! 🙂

Io l’ho impiegata come crema di guarnizione per un’Angel Cake in versione Naked Cake che ho preparato in occasione del baby shower per celebrare e coccolare un’amica in dolce attesa!

La base della crema pasticcera è sempre quella del maestro Iginio Massari, con l’aggiunta di panna naturale montata! 😉 Il rapporto tra crema pasticcera e panna montata deve essere di 1:1 ossia la quantità di crema pasticcera e la quantità di panna devono essere proporzionali, ma tutto può variare a seconda dei gusti! 😉

La panna montata infatti può variare dal 30% al 70% di quantità rispetto alla crema pasticcera!

Ecco qui la ricetta:

INGREDIENTI (crema pasticcera):

  • 500 ml di latte
  • 200 gr di tuorli (circa 3-4 tuorli)
  • 50 gr di amido di mais
  • 150 gr di zucchero
  • ½ scorza di limone
  • 1/2 baccello di vaniglia

INGREDIENTI (panna):

  • 360 ml di panna naturale fresca e liquida

PROCEDIMENTO:

1. portate ad ebollizione il latte con i semi del baccello di vaniglia e grattugiate la scorza di un limone.

img_8196 _dsc7292

2. In una ciotola a parte mescolate con una frusta a mano lo zucchero con i tuorli e con l’amido di mais. Una volta che il latte avrà bollito versatelo nella ciotola e continuate a mescolare con la frusta a mano fino a togliere tutti i grumi.

img_8199 img_8204

3. Mescolate la massa per uniformarla e aggiungete la parte restante di latte. Rimettete tutto nella pentola, continuate a mescolare e in pochi minuti la crema è pronta.

img_8208

4. Non appena pronta deve raffreddare a -50 °C rispetto alla temperatura di cottura, per farla diventare lucida e non granulosa.

5. Mescolate ancora con un poco di energia fin quando la crema non diventa lucida e tiepida.

6. Mentre fate raffreddare per bene la crema pasticcera in frigo mettete in freezer il contenitore e le fruste con cui andrete a montare la panna naturale.

7. Una volta ben raffreddata versate la panna (ben fredda) nel contenitore, anche questo ben freddo e montate fino a quando la panna non inizia a scrivere. Fate però attenzione: se sta per assumere un colore giallastro fermatevi! Potrebbe trasformarsi in burro! 😉

8. Montata la panna, aggiungete la crema pasticcera con un cucchiaio delicatamente, facendo attenzione che la panna non si smonti.

9. Mescolate sempre dal basso verso l’alto la crema fino a quando i due composti non risultano ben amalgamati.

10. Riponete la crema in frigo e utilizzatela per farcire ben fresca da frigo! 😉

                                                             

                                                             TRUCCHI DEL MESTIERE:

  • potete conservare la crema in frigo in un contenitore chiuso ermeticamente per massimo 3 giorni;
  • potete congelarla e all’occorrenza scongelarla e usarla per farcire un dolce;
  • la crema pasticcera deve essere sempre ben fredda altrimenti a contatto con la panna montata causerà il collasso di quest’ultima;
  • se volete rendere la crema più compatta, aggiungete un foglio di colla di pesce ben strizzato alla crema pasticcera quando questa è ancora calda e mescolate la crema per evitare che si raggrumi.

 

Precedente Mini Fluffose all'arancia e fragole Successivo Ricetta Nidi di crepes