Manhattan

Il Manhattan, un cocktail con un forte carattere, delizioso al palato ed elegante alla vista.
Un Manhattan, se fatto bene, è un conforto per l’anima e il corpo, è diverso da ogni altro cocktail: sprigiona infatti serenità e buonumore. Attenzione però, questa sensazione di sentirsi bene può essere pericolosa! Dopo due Manhattan ci sembra di stare sulle nuvole e se si pensa a un terzo drink… Beh, che dire… Ci si sente a pezzi!
Come per molti altri cocktail, anche per quanto riguarda la ricetta del Manhattan, le fonti sono contrastanti per quanto riguarda gli ingredienti e le loro giuste porzioni. Quella che andrò a proporvi io, e che mi piace più di tutte, prevede l’uso del Canadian blended whiskey, ma molti affezionati del Manhattan potrebbero usare il rye whiskey. Dal punto di vista storico sarebbe più opportuno usare il rye, perché previsto nella ricetta originale inventata nel 1874 da un barman al Manhattan Club di New York, in occasione di un party offerto da Lady Randolph Churchill, madre del famoso Winston. A mio avviso, invece, (e anche secondo molti altri) il rye ha un gusto troppo accentuato e tende a coprire gli altri sapori. C’è comunque da dire che, nella preparazione di un drink, non dovete mai usare un whiskey diverso da quello indicato. Esempio veloce. Se avete l’intenzione di preparare un Manhattan con scotch, non otterrete per niente un Manhattan, ma un Rob Roy, che è tutta un’altra cosa. Così come non si può fare un Mint Julep con un Irish whiskey.
“Show us the way to the next whiskey bar” (“Mostraci la strada per il prossimo whiskey bar”) recita la poesia scritta nel 1929 dal drammaturgo tedesco Bertolt Brecht, messa in musica da Kurt Weill, suo collaboratore, e ripresa da Jim Morrison e dai Doors nel loro primo LP nel 1967. Concludo così l’introduzione a questo cocktail per dire che alcune persone sono talmente tanto appassionate al whiskey, che per loro è qualcosa di irrinunciabile.
Andiamo dunque a vedere come preparare questo cocktail. Vi raccomando solamente di usare una coppetta ghiacciata per servire il vostro drink.

Manhattan
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Porzioni1
  • CucinaBar

Ingredienti

  • 60 mlCanadian blended whiskey
  • 20 mlvermouth rosso
  • 2 gocceangostura
  • 1ciliegia al maraschino (per decorare)

Preparazione del Manhattan

  1. Riempite per prima cosa un mixing glass con ghiaccio a cubetti. Aggiungete il Canadian whiskey, il vermouth rosso e l’angostura bitter. Mescolate delicatamente il tutto per circa 8 secondi. Versate il drink in una coppetta da cocktail ghiacciata, filtrandolo con l’aiuto di uno strainer. Guarnite con la ciliegia al maraschino e servite.

https://www.instagram.com/soul_kitchen_blog/

Link sponsorizzati inseriti nella pagina

Se avete bisogno di attrezzature per poter preparare al meglio i vostri cocktail a casa, qui potete trovare alcuni strumenti utili.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.