Pasta al cartoccio alla norma

La pasta al cartoccio è un primo piatto semplice e buono che rende festosa ogni tavola.

pasta al cartoccio alla norma
pasta al cartoccio alla norma

Per la base di questa ricetta, ho utilizzato un classico della cucina siciliana, la pasta alla norma, cambiando però l’ingrediente principe e cioè il formato della pasta. Gli gnocchi sardi che ho utilizzato, si sono amalgamati perfettamente con il sugo e la melanzana.

Pasta al cartoccio alla norma

Ingredienti:

250 gr di gnocchi sardi
450 gr di passata di pomodoro
1/2 cipolla
1 melanzana lunga
1 mozzarella da 100 gr
ricotta salata
sale, pepe
olio extravergine di oliva
olio per friggere q.b.

Procedimento:

Per prima cosa preparate il sugo: In un tegame versate due cucchiai di olio extra vergine di oliva, fate scaldare e aggiungete la cipolla tritata. Fate rosolare qualche minuto, versate la polpa di pomodoro, condite con il sale, il pepe e se necessario un poco di zucchero. Fate cuocere a fuoco lento per 10/15 minuti (deve restringere ma non troppo). Lavate la melanzana, asciugatela, eliminate la calotta, qualche striscia di scorza e tagliatela a cubetti non troppo grandi. Mettete la melanzana tagliata in uno scolapasta con poco sale, coprite con un coperchio e un peso in modo tale da fare perdere l’acqua di vegetazione. In una padella versate l’olio di semi, friggete la melanzana dopo averla sciacquata sotto l’acqua corrente e asciugata con la carta assorbente. Tenete da parte. Portate a bollore abbondante acqua salata e cuocete gli gnocchi sardi al dente.
Scolate, versate la pasta in una ampia ciotola, condite con il sugo, ormai pronto, i cubetti di melanzana fritta e la mozzarella tagliate a cubetti.
Versate sopra un foglio di carta forno una porzione di pasta e richiudete a caramella. Adagiate il cartoccio in una teglia e infornate a 180 C per circa 15 minuti.
A cottura ultimata servite su piatti singoli il cartoccio aperto con grattugiato sopra della ricotta salata.

Ricordate di seguire tutti gli aggiornamenti sulla pagina Facebook, per non perderli è necesario commentare, lasciare un mi piace o semplicemente una faccina

Precedente Rotolo di meringa con crema magica Successivo Zuppa di zucca, mela e finocchio - piatto autunnale