Crea sito

Strudel di verza e salsiccia

A gennaio la verza è al massimo della sua bontà e, come dice mia mamma, per essere buona deve aver preso il gelo.
Dato che, come al solito, mio marito non ama la verza, ho deciso di fargliela mangiare comunque, mascherandola un po’..
Quindi è nato questo strudel.
Se volete rifarlo eccovi la ricetta.
Buon appetito.
Romina

Strudel di verza e salsiccia
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone:

  • 1Pasta Sfoglia
  • MezzaVerza
  • 100 gSalsiccia
  • 100 gPecorino toscano
  • 1 cucchiaioAceto di vino bianco
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1Cipolla
  • 1 cucchiaioPangrattato

Preparazione:

  1. Lavare e tagliare sottilmente la verza. Sbucciare e tagliare a fette sottili una cipolla.

    In una padella fare rosolare la verza e la cipolla con un goccio di olio, unire un pizzico di sale (non troppo perchè ci sono già la salsiccia e il pecorino).

    Sfumare con l’aceto bianco e portare a cottura aggiungendo, se necessario, mezzo bicchiere di acqua; ci vorranno circa 20 minuti.

    Nel frattempo spellare la salsiccia e sbriciolarla in una padella parte, rosolarla senza aggiungere olio.

    Una volta che la salsiccia è rosolata aggiungerla alla verza, fare insaporire per 5 minuti.

    Tagliare il pecorino a fettine sottili.

    Srotolare la pasta sfoglia, metterla su una teglia (rivestita da carta forno), mettere un cucchiaio di pangrattato su tutta la superficie (per asciugare l’acqua della verza) e aggiungere la verza con la salsiccia.

    Sopra adagiare le fette di pecorino. Chiudere lo strudel, sigillando bene i bordi, in modo che il ripieno non fuoriesca.

    Fare dei taglietti sulla superficie, in modo che esca il vapore.

    Cuocere in forno preriscaldato a 200 gradi (statico) per 20/30 minuti, fino a quando la superficie è ben dorata.

Varianti:

Al posto del pecorino, potete unire della fontina o della toma.

Se non amate la salsiccia potete non metterla, oppure sostituirla con del prosciutto cotto o dello speck.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.