Cuor di focaccia con rape e tonno

San Valentino è alle porte e non hai ancora idee riguardo il prendere per la gola la tua dolce metà?
Vuoi stupire, tu uomo, la tua donna con una cenetta realizzata da te e non sai da dove partire?
Niente ansia, ecco una ricetta per tutti: cuor di focaccia con rape e tonno.
Tranquilli, lo so, a leggere questi ingredienti proprio tutta questa bontà non sembrano, ma vi assicuro che se li ho mangiati io e li sto pubblicando, vale la pena provarli, e poi per convincervi, guardate in fondo al post la foto del risultato finale.
Ecco, convinti? Bene!
Lo dico già adesso: mi sembra scontato dire che se non amate i sapori decisi, potete sostituire le rape con le zucchine e se non vi piace il tonno, potete sostituirlo con le alici.
Nessuno ovviamente vi vieta di realizzare anche un ripieno più classico creando il sempreverde abbinamento con rape e salsiccia.

L’idea dei cuor di focaccia nasce dalla voglia di panzerotti alle 8 del mattino, sì proprio alle 08, e dall’esigenza di renderli romantici. Ora, per quanto possa essere romantico il preparare una pietanza per il proprio partner, un panzerotto dolce e bello da vedere proprio non è, soprattutto durante la giornata di San Valentino.

Questi cuor di focaccia quindi prevedono un ripieno saporito ed un guscio in pasta pizza dal gusto rustico realizzata con l’utilizzo di una classica farina 00 sostituibile con farina integrale, farina di riso, farina ai cereali e da avena e crusca macinate grazie ad un macinacaffè.

Ecco gli ingredienti ed il procedimento:
150 gr di farina 00
3 cucchiai di crusca integrale
3 cucchiai di avena (cereali)
2 cucchiai pieni di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaino di sale
acqua tiepida q.b.
1 bustina di lievito secco per salati

80 gr di tonno al naturale (1 scatoletta)
pepe nero q.b.
200 gr di rape lesse
80 gr di mozzarella tritata
2 cucchiai di passata di pomodoro
origano q.b.

In una coppa unite la farina 00 con l’avena e crusca integrale macinate precedentemente con un macinacaffè. Unite il lievito, l’olio extravergine d’oliva, impastate con una forchetta ed unite il sale. Aggiungete a filo tanta acqua tiepida quanto basta a rendere il composto morbido, omogeneo e compatto. Lavorate l’impasto almeno 5 minuti con energia e una volta pronto, lasciandolo nella coppa (meglio se di plastica) coprite con della pellicola e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa 1 ora e 30)

A panetto raddoppiato, infarinate per bene una spianatoia o il vostro piano di lavoro e stendete la pasta ad uno spessore di meno di 0,5 cm. Con un tagliabiscotti a forma di cuore coppate i panzerottini. Ne usciranno circa 24. Lasciateli momentaneamente da parte ed in una coppa unite il tonno ben sgocciolato, le rape precedentemente cotte, il pepe e la mozzarella. Trasferite il composto in un sac-à-poche e farcite 12 cuori. Bagnate i bordi di ogni cuore con dell’olio e adagiate sopra un cuoricino senza ripieno. Con le dita sigillate per bene i bordi. Coprite con pellicola, con un canovaccio pulito e lasciate riposare i cuor di focaccia per almeno 30 minuti.

Una volta tutto pronto, potete decidere se cuocerli in forno, cuocerli in padella oppure friggerli.
*Se li cuocete in forno: 180° per circa 15 minuti, con un pennello in silicone, spennellate la superficie con del sugo ed una volta cotti spolverate con dell’origano.
*Se li cuocete in padella: portate la padella al giusto calore e cuoceteli a fuoco medio con coperchio. 4-5 minuti per lato, una volta girati spennellate con sugo e origano e continuate con la cottura.
*Se li friggete mi raccomando, olio di semi di arachidi (il migliore), lasciateli riposare su della carta assorbente ed invece di utilizzare il sugo, spolverate con origano, prezzemolo, sale e se gradite paprika piccante.

Precedente Sarà Sanremo: biscotti senza uova e burro Successivo Cuoricini al burro di San Valentino