Crea sito

Vellutata viola con cavolo

Il freddo si combatte con una buona zuppa ed un bicchiere di vino, quindi oggi ci coccoliamo con la vellutata viola con cavolo e patate. Il cavolo viola ha poche calorie, una buona quantità di fibre e molte vitamine, e si presta a tante preparazioni, colorate e gustose. La preparazione prevede l’utilizzo del Bimby, e per chi non lo possiede niente paura, la versione classica è altrettanto semplice e veloce.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 600 gCavolo viola
  • 2Patate (medie)
  • 1cipolla rossa
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 1300 gacqua

Strumenti

  • Frullatore / Mixer Bimby TM31 – TM5 – TM6
  • Pentola
  • Frullatore / Mixer
  • Tagliere

Preparazione col bimby

  1. Pulite la cipolla rossa, tagliatela in 4 e inseritela nel boccale, velocità da 3 a 5 per 10 secondi. Con la spatola portare la cipolla tagliata verso le lame, aggiungete l’olio extra vergine e fate rosolare 2 minuti e 30 a 100 gradi velocità 1 antiorario. Nel frattempo pelate le patate, tagliatele a dadini e inseritela nel boccale dopo la rosolatura della cipolla, e fate cuocere a gradi, velocità 2 antiorario per circa 10 minuti. Tagliate il cavolo viola a metà e poi a striscioline, inseritelo nel boccale e fate cuocere per 40 minuti velocità 2 antiorario. Dopo circa 5 minuti aggiungi l’acqua ed il sale e quando mancano 5 minuti al termine inverti le lame, da antiorario ad orario. A fine cottura frulla per 1 minuti circa e servi calda con un filo di olio a crudo e una spolverata di grana a piacere.

  2. Per chi non possiede il bimby, fate la stessa procedura in pentola, utilizzando un frullatore ad immersione alla fine per creare la vellutata viola di cavolo.

  3. Se come me ami le vellutate non perdere la vellutata di patate e porri.

Conservazione

Conserva la vellutata di cavolo viola in frigo per massimo 2 giorni, conservando negli appositi contenitori ermetici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.