Un gatto’ di patate

Il gatto’ di patate è un piatto di origine partenopea, largamente diffuso in Italia meridionale del quale esistono migliaia di versioni, almeno una per ogni famiglia. Avendo del sangue partenopeo nelle vene, ho anch’io la ricetta “esclusiva” della nonna che mi accompagna dalla più tenera età e alla quale sono legatissima. Nella ricetta che sto per descrivervi vi indicherò’ i salumi e i formaggi che per me sono fondamentali per ottenere il suo sapore caratteristico, ciò non toglie che potete usare anche combinazioni diverse, secondo i vostri gusti, sara’ comunque buonissimo!!

gatto di patate
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana
392,43 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 392,43 (Kcal)
  • Carboidrati 24,09 (g) di cui Zuccheri 1,17 (g)
  • Proteine 21,90 (g)
  • Grassi 23,36 (g) di cui saturi 10,20 (g)di cui insaturi 5,48 (g)
  • Fibre 2,77 (g)
  • Sodio 680,29 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 225 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 1 kgpatate ( a pasta gialla)
  • 200 gfiordilatte
  • 200 gprovola affumicata (quella fresca, tipo mozzarella)
  • 100 gmortadella ( a fette)
  • 100 gprosciutto cotto ( a fettine)
  • 50 gsalame napoletano (a fettine)
  • 3uova
  • noce moscata (una grattatina)
  • 1 cucchiaioburro
  • q.b.pangrattato (circa 5 cucchiai)
  • 50 gParmigiano Reggiano DOP
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 1 Teglia – antiaderente da 28 cm di diametro
  • 1 Schiacciapatate

Preparazione del Gatto’ di patate

  1. preparazione delle patate lesse

    Lavate bene le patate e lessatele, se disponete di un forno a microonde potete lessarle in questo modo.

    Senza sbucciarle, dividetele a meta’ e passatele con lo schiacciapatate raccogliendole in una terrina. Rimuovete la buccia e proseguite con la successiva meta’.

  2. Imburrate bene il fondo e i bordi della teglia antiaderente. Se temete che il gatto’ si possa attaccare mettete un disco di carta forno sul fondo prima di imburrare.

    Distribuite il pangrattato in modo che ricopra uniformemente la teglia, eliminando quello in eccesso.

    Ponete la teglia in frigo o in un luogo fresco per fare indurire il burro.

  3. Aggiungete alle patate passate le tre uova intere, il parmigiano il pepe, la noce moscata e regolate il sale.

    Girate per amalgamare bene, risultera’ un composto consistente.

    Tagliate i formaggi a cubetti.

    Riducete i salumi a pezzi, non troppo piccoli (come nella foto).

  4. preparazione del primo strato di patate e ripieno

    Dividete il composto in tre parti uguali, tenendone una da parte.

    Con le rimanenti due rivestite la teglia: prendete dei piccoli pezzi tondi e schiacciateli tra le mani ottenendo uno spessore di circa mezzo centimetro , mettete questi dischetti uno accanto all’altro fino a coprire il fondo e la meta’ del bordo.

    Terminato ciò, con le mani inumidite aggiustate lo spessore in modo che risulti uniforme.

    Riempite il guscio di patate con la meta’ dei formaggi, i salumi e i rimanenti formaggi.

  5. inizio copertura con il secondo strato di patate

    Ricoprite con il composto di patate rimasto la superficie del gatto’, procedendo come avete fatto per il guscio.

  6. decorazione dello strato superiorel

    Con i rebbi di una forchetta sigillate bene i bordi. Se volete potete creare delle scanalature sulla superficie sempre con la forchetta, secondo la vostra fantasia.

  7. gatto di patate pronto per essere infornato

    Finite con una spolverata di pangrattato e dei pezzetti di burro.

    Infornate in forno caldo (a resistenza o combinato) a 200 gradi per 40 minuti circa.

  8. gatto' di patate a cottura terminata

    Quando il gatto’ si presenterà ben colorito sulla superficie, estraetelo lasciandolo riposare per 10 minuti, poi capovolgetelo inserendo un coperchio all’interno della teglia e giratelo sul piatto di portata.

  9. porzione servita nel piatto

    Il gatto’ di patate si mangia tiepido.

    Accompagnato da una insalata diventa un piatto unico completo. Se avanza e’ ottimo anche giorno dopo sia, freddo che riscaldato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.