Le mie scaloppine di vitello alla pizzaiola

Ieri ho preso in macelleria delle bellissime fettine di vitello, ma ero indecisa su come cucinarle. Io le adoro ai funghi per esempio. Ma non avevo funghi in casa e con questo caldo non avevo voglia di uscire di nuovo per andare al supermercato. Quindi alla fine ho deciso che per una volta avrei fatto uno dei cavalli di battaglia di mia suocera. La carne alla pizzaiola.

Io, al solito, sono ligia alle ricette più tradizionali. In questo caso la ricetta tradizinale vuole la scaloppina cotta nel burro sgrassato poi con l’alcol (in genere si usa il vino bianco, ma io preferisco il brandy) e su quel fondo si cucina il sughetto che avvolgerà le nostre succulente fettine. Io poi, per rendere il piatto ancora più gustoso, aggiungo oltre all’obbligatoria mozzarella anche capperi e olive nere o taggiasche.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    2 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Fettine di vitello 300 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Farina 00 q.b.
  • Burro 1 noce
  • Passata di pomodoro 500 ml
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Basilico 2-3 foglie
  • Brandy 1 bicchiere
  • Capperi q.b.
  • Olive taggiasche q.b.
  • Mozzarella 1

Preparazione

  1. Prima di tutto prepariamo le fettine battendole tra due fogli di carta forno con un batticarne per assottigliarle e renderle più morbide. Poi saliamo e pepiamo ogni fettina e la passiamo nella farina. In una padella antiaderente, quindi, facciamo sciogliere una noce di burro a fuoco dolce e ci mettiamo a cuocere le fettine, rigirandole spesso. Una volta cotte le fettine le togliamo dalla padella e le conserviamo in una teglia coperte con della carta stagnola.

    Riaccendiamo il fuoco sotto la padella e sgrassiamo con un bicchierino di brandy. Facciamo evaporare tutto l’alcool e versiamo nella stessa padella la passata di pomodoro, aggiungiamo poco sale, un cucchiaino di zucchero e due o tre foglie di basilico. Facciamo cuocere con coperchio per una decina di minuti. Rimettiamo le fettine messe da parte dentro la padella e aggiungiamo capperi e olive taggiasche. Facciamo cuocere ancora qualche minuto.

    Nel frattempo trittiamo la mozzarella. Quando la carne ha finito di cuocere, aggiungiamo sopra la mozzarella a pezzetti e chiudiamo col coperchio. Facciamo sciogliere la mozzarella a fuoco spento. Una volta che la mozzarella è sciolta, la carne è pronta per essere servita. Buon appetito.

Precedente Malloreddus al pesto di broccoli e mandorle Successivo Gnocchi di ricotta con pomodorini e scamorza

Lascia un commento