Jiaozi o ravioli cinesi tra Oriente e Occidente

Ero alla ricerca di un’idea per un primo originale da presentare all’interno del mio menù italo-orientale, quando mi sono imbattutta in questa splendida ricetta di ravioli cinesi. SI tratta di una ricetta interessantissima che rispecchia esattamente l’idea da cui ero partita per questo menù. L’idea di base sono i classici ravioli cinesi da cuocere al vapore, ma gli ingredienti come la verza, le carote o la salsa al basilico li rendono italianissimi, anche se il forte sapore di zenzero non ne fanno scordare l’origine.

Io li ho trovati davvero buonissimi e molto molto originali, così come i miei ospiti che li hanno molto graditi. L’esecuzione certo non è delle più semplici e richiede molto tempo, viste le tante preparazioni. Ma credetemi ne vale davvero la pena. Inoltre, la cottura al vapore li rende anche piuttosto leggeri. La ricetta originale è di Antonella del blog Fotogrammi di zucchero.

  • Difficoltà:
    Alta
  • Preparazione:
    2 ore
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

Sfoglia

  • Farina 00 200 g
  • Acqua 120 g
  • Sale 1 pizzico

Farcia

  • Scalogno 2
  • Olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • Piselli 200 g
  • Verza 1
  • Carote 1
  • Parmigiano reggiano 100 g
  • Zenzero fresco 1 radice
  • Erba cipollina qualche filo

Salsa

  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Salsa di soia 1 e 1/2 cucchiaio
  • Semi di sesamo 1 cucchiaio
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Basilico 1 mazzetto

Preparazione

Sfoglia

  1. Lavorate bene la farina (io ho scelto una farina macinata a pietra) con l’acqua e il pizzico di sale e tiratela a amano col mattarello molto molto sottile. Una volta tirata la sfoglia ricavate con un coppapasta rotondo da 6-7 cm di diametro dei cerchi, che renderete ancora più sottili sempre col mattarello. In ogni cerchio mettete un cucchiaino di farcia e chiudeteli con le caratteristiche pieghe dei ravioli cinesi. Cuoceteli al vapore adagiati su foglie di verza finché non diventano trasparenti.

Farcia

  1. Tritate uno scalogno e mettetelo a cuocere con un filo d’olio e i piselli per dieci minuti. Aggiungete quindi 5 foglie verza precedentemente sbollentate e tagliate a listarelle. Cuocere piselli e verza fino a che non saranno morbidi, poi mettere in un mix e trittare tutto fino a renderlo una crema. In un altra padella cuocere con un filo d’olio una carota precedentemente tritata fine nel mixer insieme a uno scalogno anch’esso tritato. Una volta cotti, aggiungeteli alla crema di piselli e verza. Aggiungete 100 gr di parmigiano grattugiato, dell’erba cipollina tritata e abbondante zenzero fresco grattugiato.

Salsa

  1. Frullare nel mixer 2 cucchiai di olio evo, un cucchiaio e mezzo di salsa di soya, un cucchiaio di semi di sesamo, un cucchiaino raso di zucchero, un mazzetto di foglie di basilico e condite con la salsa ottenuta i ravioli cotti al vapore. Buon appettito.

Precedente Italian sushi Successivo Panzerotti primavera

Lascia un commento