Crea sito

Drip cake alle ciliegie e al cioccolato bianco

In genere aspetto fine maggio perchè è il compleanno di mia zia e per quell’occasione tendo spesso a sperimentare con torte che altre persone non mi lasciano fare. Quest’anno ho fatto la mia prima cream tart per esempio, tormentone dolciario del momento. L’anno scorso invece mi sono lanciata con una drip cake e con una ombre cake in contemporanea e il risultato nella foto è la torta che ne è venuta fuori, un magnifico tripudio alle ciliegie.

E’ una torta che mi è rimasta davvero nel cuore. Fare questa drip cake non è stata esattamente la cosa più semplice del mondo. Ci sono millemila preparazioni e parte delle basi si sono pure rotte alla fine, ma comunque alla fine me ne sono innamorata e pure di sapore era eccezionale. La drip cake era completamente aromatizzata alle ciliegie che ho messo ovunque, nella bagna, nella farcitura e come decorazioni. La base era quella della rainbow cake ma declinata in un unico colore (per la rainbow ho utilizzato la ricetta di Dalia, la fata delle torte) in modo da ottenere un interno con le varie sfumature del rosa. La farcitura era fatta con la mia amata camy cream che non mi tradisce mai, arricchita poi con le ciliegie macerate e gocce di cioccolato fondente. La torta poi è stata stuccata sempre con la camy e sopra ho fatto due colate di godurioso cioccolato bianco, di cui una colorata di rosa. La decorazione soprastante poi è un tripudio di zuccherini e meringhe fatte in casa insieme alle ciliegie bagnate nel cioccolato bianco. Che dire, come si fa a non innamorarsi di una torta simile?

  • Preparazione: 9 Ore
  • Cottura: 65 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 15 persone
  • Costo: Alto

Ingredienti

Rainbow cake

  • Burro 270 g
  • Zucchero 550 g
  • Albumi 6
  • Farina 00 450 g
  • Lievito in polvere per dolci 20 g
  • Latte (tiepido) 420 g
  • Sale 1/2 cucchiaino
  • Coloranti alimentari (in gel) q.b.
  • Estratto di vaniglia q.b.

Sciroppo alla ciliegia

  • Ciliegie 600 g
  • Zucchero di canna 350 g
  • Limoni 1/2
  • Acqua 120 ml

Farcitura e stuccatura

  • Mascarpone 1 kg
  • Panna fresca liquida 500 g
  • Latte condensato 340 g
  • Ciliegie macerate q.b.
  • Gocce di cioccolato fondente q.b.

Colatura

  • Cioccolato bianco 500 g
  • Coloranti alimentari (liposolubili) q.b.
  • Olio di semi 1 cucchiaio

Meringhe e decorazioni

  • Albumi 1
  • Zucchero a velo 74 g
  • Succo di limone q.b.
  • Perline di zucchero q.b.
  • Ciliegie 5
  • Cioccolato bianco (fuso) 100 g
  • Coloranti alimentari (in gel) q.b.

Preparazione

Rainbow cake

  1. Per prima cosa dividiamo i tuorli dagli albumi. Conserviamo solo gli albumi e i tuorli mettiamoli da parte per fare altro (per esempio una pasta sablè per fare crostate o biscotti, trovate la ricetta qui). Sbattiamo leggermente gli albumi con una forchetta e teniamo da parte.

    Setacciamo insieme farina, sale e lievito. Quindi montiamo insieme in planetaria o con una frusta elettrica il burrocon lo zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso. Aggiungiamo l’aroma di vaniglia. Sempre sbattendo con la frusta elettrica, a più riprese aggiungiamo alternandoli l’albume, la farina e il latte tiepido.

    A questo punto dividiamo l’impasto ottenuto in sei ciotole diverse e con i coloranti in gel coloriamo come più ci piace. Io ho usato un colorante rosso e, variando la quantità di colorante in ogni ciotola, ho ottenuto 6 impasti con una diversa gradazione di rosa. Essendo un impasto di soli albumi la gradazione di colore che vedrete ora non cambierà in cottura. Per ottenere 6 impasti dello stesso peso io vi consiglio di pesare la ciotola in cui lavorate l’impasto all’inizio in modo da poter fare la tara e dividere il peso netto per 6 (più o meno si dovranno ottenere 6impasti da 280 g circa).

    Imburriamo bene le teglie in cui cuoceremo le basi colorate. Vanno benissimo le teglie usa e getta in alluminio con diametro da 20-22 cm. Su ogni teglia poi mettiamo un foglio di carta forno. E’ un impasto molto delicato che tende ad appicciarsi molto e quindi è meglio usare la carta forno.

    Inforniamo in forno preriscaldato ventilato a 170° due basi alla volta per 15 minuti circa. Mentre le prime basi cuociono, potete rivestire di carta forno le altre teglie e versarci all’interno l’impasto.

    Prima di sformare le basi lasciatele raffreddare completamente. Da calde sono molto fragili e si romperebbero. Una volta raffreddate girate la teglia su un altro foglio di carta forno e sfomate su quello (le basi anche da cotte sono molto umide e tendono ad attaccarsi facilmente).

Farcitura e stuccatura

  1. In una planetaria o con una frusta elettrica montiamo insieme la panna fresca con il mascarpone e, sempre montando, incorporiamo a filo il latte condensato. Una volta che tutto è montato otteniamo un composto molto corposo e ottimo per farcire e decorare i nostri dolci.

    Prendiamo le nostre basi (io dovevo fare una torta con 6 basi, ma due si sono rotte mentre le giravo e sono diventate solo 4) e creiamo la nostra torta. Per me è meglio farcire in teglia. Quindi prendiamo una teglia del diametro delle basi, rivestiamola di pellicola e mettiamo dentro la prima base (quella più chiara o più scura che avete e poi andate avanti degradando i colori) e bagnamo con lo sciroppo alle ciliegie. Mettiamo la farcitura aiutandoci con un cucchiaio o una sac a poche, livelliamo bene, aggiungiamo le ciliegie macerate e le gocce di cioccolato e mettiamo sopra la seconda base. Ripetiamo l’operazione fino a che non inseriamo l’ultima base. copriamo bene con della pellicola e mettiamo in frigorifero tutto a riposare per alcune ore.

    Trascorso il tempo di riposo, togliamo dal frigo la torta e rovesciamola su un vassoio, leviamo teglia e pellicola e prepariamoci a stuccare. Per questa operazione aiutiamoci con delle spatole apposite e preferibilmente un vassoio girevole su cui poggeremo la nostra torta. Una volta stuccata la torta e realizzato il bordino con una sac a poche, rimettiamola in frigo per almeno una o due ore in modo che raffreddi bene.

Meringhe e decorazioni

  1. Per decorare la torta ho usato perline di zucchero rosa e dorate, delle ciliegie che ho bagnato nel cioccolato bianco fuso per fare la colata della drip cake e delle meringhe alla francese fatte in casa.

    Per fare le meringhe ho usato un solo albume, visto che me ne servivano davvero poche. Ho messo l’abume in una ciotola e ho iniziato a montarlo a media velocità con una frusta elettrica. Ho versato metà dello zucchero e qualche goccia di succo di limone per dare lucidità e stabilità alla meringa. Montiamo a neve fermissima fino a ottenere un composto bello lucido e spumoso (alzando le fruste dovranno rimanere come dei becchi) . A questo punto uniamo il resto dello zucchero a velo e inglobiamolo molto delicatamente mescolando con una spatola dall’alto verso il basso, in modo da non smontare gli albumi.

    Prima di traferire il composto nella sac a poche io ho creato all’interno di questa con un pennello delle strisce colorate di rosa. Ho messo una bocchetta a stella e parte della meringa in questa sac a poche e creato le mie meringhe con striature di rosa. Un’altra parte di composto l’ho colorata di rosa con del colorante gel e messo in una sac a poche sempre con bocchetta a stella. Il resto del composto l’ho messo in un’altra sac a poche pulita con una bocchetta liscia e fatto altre merighe a ciuffo bianche.

    Facciamo le nostre meringhe direttamente su una leccarda da forno rivestita di carta forno e distanziamole per bene. Io ne ho fatte di diverse dimensioni per avere più movimento nella decorazione. Ma potete farle come volete. Cuociamo in forno statico preriscaldato a 75° per circa due ore con un mestolo in mezzo alla porta del forno per impedire che si chiuda completamente e per far uscire il vapore. Le meringhe in realtà non devono cuocere, ma asciugare lentamente in forno. Una volta che sono pronte, togliete le meringhe dal forno e fattele sfreddare. Io ho spolverato poi con polvere edibile dorata le meringhette bianche. Naturalmente già con queste dosi vengono molte più meinghe di quelle che ho usato per decorare la mia drip cake. Potete conservarle tranquillamente in un baratolo di vetro o in una biscottiera. L’importante è che non prendano umidità.

Sciroppo alle ciliegia

  1. Laviamo bene le ciliegie e asciughiamole tamponandole con un canovaccio. Rimuovete piccioli e noccioli e mettiamo le ciliegie in una ciotola abbondante insieme allo zucchero e al succo di limone. Mescoliamo bene, copriamo con della pellicola e lasciamo le ciliegie a temperatura ambiente a macerare per almeno 4 ore, mescolando di tanto in tanto. Trascorso il tempo di riposo lo zucchero, vedremo, si sarà completamente sciolto e si sarà formato uno sciroppo. Filtriamo questo liquido con un colino a maglie strette e teniamo le ciliegie macerate da una parte (le riutilizzeremo nella farcitura della torta). Versiamo il liquido delle ciliegie in una pentola capiente, aggiungiamo l’acqua e facciamo cuocere a fuoco dolce fino a che non bolle. Facciamo bollire per circa 5 minuti mescolando ogni tanto. Facciamo raffreddare e usiamo lo sciroppo come bagna per la nostra torta.

Colatura al cioccolato

  1. Quando sta per finire il periodo di raffreddamento della torta in frigorifero prepariamo il cioccolato per la colatura, caratteristica principale delle cosiddette drip cake. Io personalmente faccio sciogliere il cioccolato a bagno maria. Il cioccolato bianco presenta delle difficoltà per farlo sciogliere bene, in genere restano parecchi grumi. Un trucchetto per ottenere una crema liscia e omogenea è quello di aggiungere un cucchiaio di olio di semi durante il bagno maria.

    una volta che il cioccolato è sciolto aspettiamo il tempo necessario perchè raffreddi u attimo e raggiunga la giusta consistenza per la colatura. Se lo facessimo colare subito sarebbe troppo caldo e scioglierebbe la copertura della torta e cadrebbe tutto giù subito. Invece raffreddandosi un pochino diventa un po’ vischioso e crea, durante la colatura, un bell’effetto.

    Una volta sciolto il cioccolato dividiamolo in due ciotole. Nella prima terremo il cioccolato col suo colore naturale bianco. Nella seconda coloreremo il cioccolato di rosa utilizzando dei coloranti liposolubili (i coloranti normali in gel o in polvere tendono a rendere il cioccolato salato e ne servono grandi quantità per ottenere una buona colorazione. Al contrario coi coloranti liposolubili servono quantità minime di prodotto e non modificanoil sapore). Io ho utilizzato un rosso liposolubile fino a ottenere la gradazione di rosa che mi interessava.

    Una volta colorato e raffreddato il cioccolato ho fatto la prima colatura rosa. Ho fatto subito raffreddare dieci minuti in frigo e poi ho fatto la seconda colatura bianca. Quindi ho rimesso tutto in frigorifero per bloccare la colata di cioccolato, ottenendo il tipico effetto delle drip cake.

Note

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da danielacakes

Mamma con una grandissima passione per la cucina, per il fai da te, i viaggi e le serie tv. Prendo ispirazione da tutto ciò che mi circonda e vedo, ispiarazioni che poi traduco nei miei piatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.