Pancake di patate dolci (o con farina di patate dolci)

Quanto amo i pancake! Mi fanno iniziare la giornata sempre con il sorriso e sono buoni in tutte le loro versioni. Oggi vi propongo la variante con patate dolci (o farina di patate dolci) che vi conquisterà al primo assaggio! I Pancake di patate dolci sono una ricetta senza burro facile e veloce da preparare, una volta cotti vanno “conditi” con un po’ di sciroppo d’acero e della frutta fresca che può variare a seconda della stagione in cui li preparate (ad esempio, adesso che siamo in primavera potete usare le fragole).

I Pancake di patate dolci sono ancora più soffici rispetto a quelli tradizionali grazie alle patate dolci che donano morbidezza e dolcezza. Infatti basterà aggiungere pochissimo zucchero e la patata americana dolcificherà naturalmente il composto dei vostri pancake.

Io vi riporto le dosi per preparare circa 4 pancake, sia con patate dolci fresche sia con farina di patate dolci. A voi la scelta!

Pancake di patate dolci
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:4 pancake
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per i pancake di patate dolci

  • Farina 00 100 g
  • Patate dolci (o americane) 100 g
  • Uova 2
  • Lievito in polvere per dolci 4 g
  • Latte 40 ml
  • Zucchero 25 g

Per ungere la padella

  • Olio di cocco q.b.

Per accompagnare

  • Sciroppo di acero q.b.
  • Fragole q.b.

Per la variante con farina di patate dolci

  • Farina di patate dolci 40 g
  • Tutti gli altri ingredienti

Preparazione

  1. Pancake di patate dolci

    Se utilizzate le patate dolci fresche: Per prima cosa fate bollire la patata dolce per circa 20 minuti o fino a che non risulterà morbida. Quindi scolatela, sbucciatela e frullatela finemente con un mixer ad immersione.

  2. In una ciotola versate le uova, il latte e lo zucchero. Lavorate con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Aggiungete adesso le patate dolci (oppure la farina di patate dolci) e continuate a lavorare con le fruste.

  3. Unite adesso la farina e il lievito setacciati e lavorate bene con le fruste fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi. 

  4. Ungete con un po’ di olio di cocco (oppure olio di semi) una padella antiaderente e scaldatela sul fuoco. Non appena sarà calda versate un mestolo di impasto, si allargherà da solo creando la classica forma dei pancake.

  5. Quando appariranno delle bolle in superficie girate il pancake e fate cuocere dall’altro lato fino a che non risulteranno dorati. Man a mano che i pancake saranno cotti sistemateli una sopra l’altro su un piatto da portata.

  6. Servite i pancake di patate dolci con sciroppo d’acero e fragole fresche pulite e tagliate a pezzetti.

NOTE E CONSIGLI

  • L’impasto dei pancake si può conservare in un contenitore ermetico per un massimo di 12 ore vista la presenza di uova crude. 
  • Una volta cotti i pancake di patate dolci possono essere conservati in frigorifero per 24 ore.
  • Ti è piaciuta la mia ricetta? Condividila sui social e seguimi sulle mie pagine Facebook e Instagram!

Precedente Biscotti al cocco (con olio di cocco bio) Successivo Insalata di Riso Integrale con Carciofi e Fave

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.