Crea sito

Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci

Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci

Noi oggi pranziamo con spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci. Il profumo della semola per preparare la pasta fresca si è già diffuso in cucina!! Io utilizzo la semola rimacinata Senatore Cappelli bio che acquisto presso un mulino di Altamura.
Voi l’avete questo magico attrezzo per realizzare gli spaghetti alla chitarra? L’ho trovato qualche anno fa su una bancarella di un mercatino…che fortuna!! Ne ho viste poche in giro, almeno qui in Puglia. Da quando l’ho preso la utilizzo abbastanza spesso. Adoriamo la pasta fresca e cerchiamo di preferirla a quella confezionata…anche se, quando il tempo manca non se ne può fare a meno. Vediamo come preparare questa ricetta:

Per la pasta:

400 g di semola rimacinata
200 g di acqua
un pizzico di sale
1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 zucchine
mezza cipolla
4 noci
mezzo bicchiere di vino
mezzo bicchiere di acqua
sale, pepe e olio evp
una spolverata di parmigiano grattugiato (facoltativo)

Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci
Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci

Preparate la pasta mescolando la semola, l’acqua e il pizzico di sale. Lasciate riposare l’impasto per circa 30 minuti. Trascorso questo tempo, realizzate le stese di pasta (non troppo sottili, circa tre-quattro millimetri!) e lasciatele asciugare all’aria coperte con una spolverata di semola per circa un’ora.

Nel frattempo preparate il condimento dei nostri spaghetti alla chitarra.

Tagliate a striscioline sottili nel senso della lunghezza i peperoni e le zucchine.

Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci
Spaghetti alla chitarra con peperoni, zucchine e noci

Tritate la cipolla (preparate i fazzoletti per le lacrime! 🙂 ) e fatela leggermente rosolare in padella con due cucchiai di olio. Aggiungete le verdure tagliate a listarelle, salate e fate cuocere per qualche minuto. Sfumate con mezzo bicchiere di vino bianco e mezzo bicchiere di acqua. Lasciate cuocere fino a che il sughino non si sarà ristretto. Mi raccomando, fate attenzione a non farlo asciugare del tutto! A fine cottura aggiungete le noci e un po’ di pepe.

Passiamo agli spaghetti! Se avete lo strumento adatto sarà una passeggiata, altrimenti dovrete arrotolare la sfoglia di pasta e tagliare gli spaghetti di circa mezzo centimetro di larghezza con un coltello. Se possedete lo strumento, vi basterà mettere la sfoglia sui fili della chitarra, passarci su il mattarello e avrete ottenuto gli spaghetti!

Spolverate con la semola la pasta ottenuta e lasciatela asciugare ancora un po’. Nel frattempo mettete sul fuoco la pentola con l’acqua per cuocere la pasta. Quando arriva ad ebollizione, aggiungete un cucchiaio di olio e salate l’acqua.

Versate la pasta e fatela cuocere pochissimo. Un paio di minuti basteranno! Scolatela, saltatela in padella con la verdura e servite! Dovrete essere velocissimi!! :p

Se gradite, spolverate con un po’ di formaggio grattugiato.

Seguitemi anche su instagram qui o su facebook qui!!

Buona settimana!! 😀

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!