Pane semplice

pane semplice

Oggi vi presento la mia ricetta del pane semplice, quella che faccio e rifaccio e rifaccio ancora tutte le settimane, anche più volte alla settimana. E’ una ricetta collaudatisssima!! Un pane profumato, veloce da impastare, con pasta madre o con lievito di birra, di facile realizzazione, che si può impastare di mattina e sfornare per cena, o preparare di pomeriggio e infornare per pranzo! Una volta provato, non lo lascerete più, ve lo assicuro! 🙂
Se volete provare a preparare il lievito madre, qui trovate le indicazioni per farlo! 😀

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

se impastate con pasta madre

  • 600 gfarina 0 (per pizza o per pane)
  • 400 gacqua
  • 140 gpasta madre
  • 18 gsale fino
  • 1 cucchiainomiele (o due cucchiaini di zucchero)

se utilizzate il lievito di birra

  • 700 gfarina 0
  • 450 gacqua
  • 8 glievito di birra fresco
  • 18 gsale fino
  • 1 cucchiainomiele (oppure 2 cucchiaini di zucchero)

Prepariamo il pane semplice

Il procedimento con la pasta madre o con il lievito di birra è identico, vediamo come procedere:
  1. Se vogliamo sfornare il pane per cena, iniziamo a impastare la mattina. Se avete la pasta madre, rinfrescatela come d’abitudine.
    Arrivata a maturazione prelevatene il quantitativo previsto dalla ricetta. Scioglietelo in 3/4 dell’acqua prevista e aggiungete il cucchiaino di miele. Nell’acqua rimanente sciogliete il sale e tenetela da parte.

    Aggiungiamo la farina e impastiamo bene. Inseriamo il resto dell’acqua con il sale e chiudiamo l’impasto che si presenterà abbastanza idratato, ma facilmente lavorabile.
    Riponetelo in una ciotola e fate puntare per circa tre ore coperto da pellicola.

  2. Se invece preferiamo utilizzare il lievito di birra, realizziamo la fontana di farina, al centro versate l’acqua e lo zucchero, sciogliamovi il miele o lo zucchero, e ad un lato della farina mettiamo il sale.

    Impastiamo tutto per bene, fino ad ottenere un impasto idratato, ma omogeneo.

    Mettiamo in una ciotola e facciamo lievitare fino al raddoppio, ci vorranno più o meno 4-5 ore.

  3. pane semplice

    Adesso il procedimento è uguale sia con la pasta madre che con il lievito di birra.

    Trascorso il tempo della prima lievitazione, riprendiamo l’impasto e poniamolo sulla spianatoia leggermente infarinata. Realizziamo le pieghe di sovrapposizione per dare forza all’impasto. Dovete allargare leggermente l’impasto sulla spianatoia, tiratelo da un lato e portare verso l’interno un po’ oltre il centro come vedete in foto. Continuiamo così fino a completare il giro.

    Capovolgiamo l’impasto del pane semplice e rimettiamolo in ciotola per circa un’ora e mezza.

  4. Riprendiamo l’impasto e adagiamolo sulla spianatoia leggermente infarinata per metterlo in forma.

    Se volete realizzare un filoncino vi consiglio di dividere l’impasto a metà, e avvolgere stretto aiutandovi con i pollici come vedete qui e mettere i filoncini separatamente in un canovaccio ben infarinato fino al raddoppio.

    Se, invece volete realizzare una pagnotta, dovete ripetere il giro di pieghe di sovrapposizione, che abbiamo visto sopra, e metterlo in un cestino coperto da un canovaccio di cotone o lino (ben infarinato altrimenti il pane si ‘appiccicherà’ al tessuto); copritelo con un altro canovaccio e aspettate il raddoppio.

  5. Accendiamo il forno a 220° quando il pane semplice è pronto e mettiamo un pentolino di acqua calda all’interno del forno e la teglia o la pietra su cui cuocerete il pane.

  6. Quando il forno arriva a temperatura, facciamo rotolare i filoncini o capovolgete la ciotola con la pane, nel caso in cui avete deciso di realizzare una pagnotta, su di una pala per pizze o su un tagliere ben infarinato.

    Pratichiamo i tagli (per ottenere dei tagli più netti, e non ‘dentellati’, bagnate il coltello o la lametta con dell’acqua) e inforniamo il pane.

    Trascorsi 15 minuti togliamo il pentolino con l’acqua dal forno e abbassiamo a 200° la temperatura.

  7. Trascorsi altri 15 minuti continuate a cuocere in fessura mettendo un cucchiaio di legno tra il forno e il suo sportello in modo che l’umidità esca e la crosta del pane diventi più croccante.

    Lasciate cuocere per altri 10 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare il pane semplice su di una gratella per far evaporare l’umidità ed evitare che il pane risulti ‘gommoso’

Iniziamo a pensare a Pasqua!!

Per il pranzo di Pasqua potrebbe essere carino portare in tavola un pane fatto da noi, potete incidere delle colombe o anche delle spighe sono carine! Fate volare la fantasia! 😀

pane semplice

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!