Friselle

friselle

Caratteristiche della mia Puglia (ma non solo!) sono le friselle: ciambelline di pane tagliate a metà e tostate. Comodissime da tenere in dispensa per una merenda diversa, semplicemente bagnate con acqua e condite con pomodoro, olio, sale e origano. Ideali per accompagnare le insalate o come aperitivo o antipasto! Ne conservo sempre un po’ in una scatola di latta o in una busta da pane, quelle con tanti buchini, così i piccoli di casa possono prenderle e condirle da soli. Le adorano!! Soprattutto per la merenda e poi tornano subito a giocare!
Come sempre per i lievitati vi scrivo sia la preparazione con il lievito madre [se volete crearlo anche voi, qui trovate tutte le indicazioni], sia la preparazione con il lievito di birra!

friselle
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Se impastate con la pasta madre

250 g farina 0 (per medie lievitazioni (250-280 W))
250 g semola rimacinata di grano duro
300 g acqua (fredda)
130 g pasta madre
30 g olio extravergine d’oliva
15 g sale fino
1 cucchiaino zucchero di canna

Se impastate con il lievito di birra

340 g farina 0 (per medie lievitazioni (250-280 W))
260 g semola rimacinata di grano duro
10 g lievito di birra fresco
350 g acqua (fredda)
30 g olio extravergine d’oliva
15 g sale fino
1 cucchiaino zucchero di canna

Strumenti

L’impasto si lavora facilmente a mano, ma se volete farvi un regalo o state pensando all’acquisto di una impastatrice, vi consiglio la kenwood Kmix: ha un costo contenuto, il motore in testa e davvero ci potrete fare di tutto! Io la sto usando e sono felicissima del mio acquisto!! E poi ci sono tantissimi accessori!

Passaggi

Per impastare le friselle con la pasta madre

Preleviamo il quantitativo di pasta madre previsto, in una ciotola o nella ciotola della planetaria, e sciogliamolo in due terzi dell’acqua insieme al cucchiaino di zucchero di canna. Nell’acqua rimanente sciogliamo il sale.

Aggiungiamo la semola rimacinata e la farina e continuiamo ad impastare. Inseriamo la restante acqua e, per ultimo l’olio evo a filo. Impastiamo bene: dobbiamo ottenere un impasto elastico e lucido. Arrotondiamolo sulla spianatoia e poi mettiamolo a lievitare al caldo coperto da pellicola per circa 2 ore, fino al raddoppio.

Trascorso questo tempo dividiamo l’impasto in pezzature da circa 60 g. Otterremo così 15 palline. Arrotoliamo ogni pezzatura in modo da realizzare dei salsicciotti lunghi circa 30-40 cm, lunghi abbastanza da realizzare delle ciambelle. Procediamo così per tutte le pezzature. Mettiamo a lievitare le ciambelle sulla teglia in cui le inforneremo, allargandole abbastanza affinchè il buco non si chiuda durante la lievitazione, al caldo e coperte da pellicola fino al raddoppio. Ci vorranno altre 2 ore circa.
Inforniamo a 210° per circa 15 minuti, fino a che non saranno appena dorate.

Dopo averle sfornate, lasciamo raffreddare le friselle per circa 5 minuti. Dopodichè tagliamole a metà in modo da ottenere 2 ciambelline. Adesso bisogna tostarle, quindi inforniamole nuovamente per altri 20-30 minuti a 150° fino a che non saranno ben tostate!

friselle

Per impastare le friselle con lievito di birra

In una ciotola o nella ciotola della planetaria versiamo la farina e la semola rimacinata, due terzi dell’acqua, il cucchiaino di zucchero di canna e il lievito di birra fresco. Nell’acqua rimanente sciogliamo il sale.

Iniziamo ad impastare le friselle; inseriamo poi la restante acqua in cui abbiamo sciolto il sale; per ultimo inseriamo l’olio evo a filo. Impastiamo bene: dobbiamo ottenere un impasto elastico e lucido. Arrotondiamolo sulla spianatoia e poi mettiamolo a lievitare al caldo coperto da pellicola per circa 1 ora, fino al raddoppio.

Trascorso questo tempo dividiamo l’impasto in pezzature da circa 60 g. Otterremo così 15 palline. Arrotoliamo ogni pezzatura in modo da realizzare dei salsicciotti lunghi circa 30-40 cm, lunghi abbastanza da realizzare delle ciambelle. Procediamo così per tutte le pezzature. Mettiamo a lievitare le ciambelle sulla teglia in cui le inforneremo, allargandole abbastanza affinché il buco non si chiuda durante la lievitazione, al caldo e coperte da pellicola fino al raddoppio. Ci vorrà circa un’altra ora.
Inforniamo a 200° per circa 15 minuti, fino a che non saranno appena dorate.

Dopo averle sfornate, lasciamo raffreddare le friselle per circa 5 minuti. Dopodichè tagliamole a metà in modo da ottenere 2 ciambelline. Adesso bisogna tostarle, quindi inforniamole nuovamente per altri 20-30 minuti a 150° fino a che non saranno ben tostate!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.