Chiacchiere

chiacchiere

Ci siamo quasi! Anche Carnevale sta per finire e, nonostante le diete e le ricette light, mi sembra giusto rispettare le tradizioni e preparare delle buonissime chiacchiere!! Questa ricetta l’ho scoperta tempo fa, all’interno c’è anche il burro. Tutti o quasi dicono che non ci va il burro nelle chiacchiere…io vi dico solo di provarle, poi mi direte. A noi qui a casa piacciono moltissimo, non sono assolutamente unte e sono belle croccanti sia appena preparate sia il giorno dopo..si, una volta ne ho nascosto un piccolo vassoio per controllarne la consistenza nei giorni dopo la preparazione..le ho dovute nascondere, altrimenti sarebbero andate a ruba anche quelle 😀 Vediamo cosa ci serve per prepararle!
[cliccate qui per altre ricette di fritti salati che possano andar bene per carnevale!! 😉 ]

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina 00 (320 w)
  • 70 gzucchero
  • 3 gsale
  • scorza di limone (grattugiata)
  • 40 gburro (morbido)
  • 170 guova (3 uova medie)
  • vaniglia (i semi di mezza bacca o un cucchiaino di estratto)
  • 30 gvino bianco (meglio se frizzante)
  • 20 glimoncello
  • 1 lolio di semi di girasole (per friggere)
  • zucchero a velo (per decorare)

Strumenti

  • Sfogliatrice

Prepariamo insieme le nostre chiacchiere!!

  1. Facciamo la fontana con la farina sulla spianatoia. Allarghiamo il centro della fontana con le mani e, poi, versiamo il vino bianco frizzante e il limoncello; aiutandoci con una forchetta, mescoliamoli con un po’ di farina.

    Inseriamo sempre al centro della fontana le uova, lo zucchero, il sale e il burro morbido, con la consistenza della pomata, per meglio amalgamarsi nell’impasto. Per ultimi aggiungiamo gli aromi: la scorza del limone grattugiata e la vaniglia.

  2. Otterremo un impasto elastico e facilmente lavorabile. Dopo aver impastato per bene, avvolgiamo il panetto ottenuto nella pellicola e lasciamolo riposare per circa un’ora a temperatura ambiente (più o meno 18°).

  3. chiacchiere

    Adesso inizia il divertimento!! Stendiamo l’impasto. Se avete la sfogliatrice, la nonna papera per intenderci, è più facile; ma se non l’avete non è un problema perché l’impasto è così morbido che si può stendere facilmente a mano con l’aiuto di un mattarello.

    Dobbiamo ottenere delle sfoglie di circa un millimetro di spessore. Dopo aver realizzato la stesa, tagliamo dei rombi con il tagliapizza o con la rotella dentellata e facciamo un taglietto al centro che aiuterà lo sviluppo della chiacchiera in cottura.

  4. chiacchiere

    Friggiamo in abbondante olio di semi (io preferisco l’olio di semi di girasole, ma ovviamente, potete utilizzare quello che preferite; fate attenzione a non superare il punto di fumo dell’olio.

  5. chiacchiere

    Quando saranno completamente fredde, spolveratele con abbondante zucchero a velo!! ..e fate attenzione alle manine furbette 😀

Non ho provato a cuocerle in forno, ma sono sicura che sarebbero comunque buonissime! Se voi provate, poi fatemi sapere come sono!! 😀

chiacchierechiacchierechiacchiere

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!