Crea sito

Ceci e castagne – fine XIII secolo

ceci e castagne

Visto il gran freddo che c’è oggi, mi piacerebbe preparare qualcosa di caldo, dal sapore rustico e antico. E cosa c’è di meglio di una bella zuppa di ceci e castagne!! Eccoci ospiti della corte angioina!! Ceci e castagne è un piatto tipico nel Medioevo, che diventa pietanza ‘ricca’ grazie all’aggiunta del pepe. La ricetta è riportata nel manoscritto Liber de coquina trattato anonimo redatto a Napoli alla corte di Carlo II d’Angiò tra il 1285 ed il 1309.
Come sempre la ricetta originale la trovate a fondo pagina 😀

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFuoco lento
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gceci secchi
  • 2carote
  • Qualche fogliasedano
  • Mezzacipolla dorata
  • 10castagne arrostite
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale fino
  • q.b.pepe nero

Preparazione

  1. Io ho iniziato ieri a pensare alla zuppa di ceci e castagne!! Mettiamo a bagno i ceci la sera prima del giorno in cui vogliamo cucinarli (questo vale per tutte le lavorazioni con i ceci secchi!!). La mattina dopo laviamoli per bene e mettiamoli a cuocere ben coperti di acqua, a fuoco basso. Aggiungiamo poi sedano, carote, cipolle, sale e pepe.

  2. Quando i ceci saranno quasi cotti, preleviamone un paio di cucchiai, frulliamoli velocemente o pestateli in un mortaio, in modo da creare una cremina che addenserà il nostro brodo.

    Intanto, mentre cuociono i ceci, arrostiamo le castagne in padella, spelliamole e tagliamole a pezzetti. Aggiungiamole alla zuppa di ceci e terminiamo la cottura.

  3. Una volta cotti, potete servirli con crostini di pane e, se volete un gusto più deciso, aggiungete qualche rametto di rosmarino! 

Eccovi la trascrizione della ricetta originale di ceci e castagne!!

Cicera: accipe cicera ut prius distemperata cum lexiuio acqua calda et, ab eodem abluta lavata, decoque cuoci cum pipere et herbis odoriferis. Que, cum cocta fuerint, pone partem in mortario ad pistandum, ut sint spissa condensata. Item repone in brodiosuo et potes ponere castaneas a cortice corteccia mondatas et radices petrosillorum si uis.
……………………………. ceci e castagne…………………………..

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!