Calzone di cipolle

calzone di cipolle

A questa ricetta sono molto legata, forse perchè mi ricorda le feste. Quella del calzone di cipolle, è un’altra delle ricette lievitate tipica della mia città. Si tratta di una pizza rustica con ripieno di cipolle, olive e uova. Se preparato come si deve, è buonissimo. La pasta è la stessa dei panzerotti baresi che trovate qui, solo ho aumentato leggermente la quantità di farina per lavorare meglio l’impasto.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la pasta

  • 350 gfarina 0 (meglio per pizza)
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • 170 gacqua (appena tiepida)
  • 13 gsale fino
  • 100 gpasta madre
  • 1 cucchiainozucchero

per il ripieno

  • 1 kgcipolle dorate
  • 100 golive verdi in salamoia (denocciolate)
  • 1 cucchiaioparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 2 cucchiaipassata di pomodoro
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 1uovo
  • q.b.sale fino
  • q.b.pepe nero

Prepariamo il calzone di cipolle

Iniziamo dalla pasta lievitata:
  1. Sciogliamo in una ciotola la pasta madre (o il lievito di birra) in metà dell’acqua prevista e aggiungiamo lo zucchero.

    Quando è ben sciolta, aggiungiamo metà della farina e mescoliamo. Inseriamo l’olio evo, facciamolo assorbire, poi sciogliamo il sale nell’acqua rimasta e versiamola nell’impasto insieme al resto della farina e continuiamo ad impastare.

    Ottenuto un bell’impasto morbido, ben lavorabile ed elastico, lasciamolo lievitare al calduccio fino al raddoppio. Con la pasta madre ci vorranno circa 4-5 ore, invece un paio con il lievito di birra.

  2. Nel frattempo prepariamo il ripieno. Sbucciamo le cipolle, tagliamole a listarelle sottili e mettiamole in acqua fredda per una decina di minuti.

    In una padella capiente, tipo saltapasta, facciamo riscaldare i due cucchiai di olio evo.

    Scoliamo le cipolle e, quando l’olio è pronto, inseriamole in padella.

    Lasciamole appassire mescolando di tanto in tanto. Saliamo e pepiamo. Quando si saranno ammorbidite aggiungiamo il pomodoro e copriamole completamente di acqua. Lasciamole cuocere fino a che il sughino non si sarà ristretto.

  3. calzone di cipolle

    Riprendiamo adesso la pasta lievitata. Tagliamone i due terzi (io ho utilizzato una teglia di 30 cm di diametro) e stendiamo, aiutandoci con il mattarello, una sfoglia sottile di circa 8 mm.

    Ungiamo con olio la teglia e foderiamola con la pasta. Riempiamola con il ripieno di cipolle, spargete omogeneamente le olive a pezzi, il cucchiaio di formaggio e l’uovo battuto.

    Intanto accendiamo il forno a 190°.

  4. calzone di cipolle

    Copriamo con un altro strato di pasta, arrotoliamo i bordi (cercando di far andare un po’ di ripieno all’interno del bordo), facciamo un buco al centro e spennelliamo con olio la superficie.

    Il calzone non deve lievitare ancora, infornate subito per una trentina di minuti. Sfornate lasciate raffreddare un po’ e assaggiate!!

E se non avete la pasta madre…

Se non avete la pasta madre fate così: aggiungete agli ingredienti totali, al posto della pasta madre, 70 g di farina 0, 35 g di acqua e 5 g di lievito di birra!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!